Europa League: Napoli a Londra per sognare. Gli azzurri cercano l’ipoteca del turno

Il grande appuntamento è arrivato, il Napoli sfiderà l’Arsenal per i quarti di finale di Europa League in quella che sembra a tutti gli effetti un anticipo dell’ultimo atto della competizione continentale. Probabilmente un sorteggio che peggiore non poteva essere, col Chelsea i londinesi rappresentavano uno degli avversari più improbi che Ancelotti e i suoi uomini avrebbero potuto pescare e così è stato.

Uno striscione qualche tempo fa, esposto dalla curva del Napoli, esortava i propri idoli a riportare a casa quella coppa mancante dai tempi di Maradona. Era il momento in cui si prendeva atto della superiorità bianconera, certificata e legittimata dall’arrivo di Cristiano Ronaldo: la conseguente uscita dal girone di Champions rappresentava per i partenopei l’opportunità di andarsi a prendere il riscatto europeo, attraverso un trofeo prestigioso.

E chi meglio di Ancelotti poteva sedere sulla panchina degli azzurri, per guidare la carica verso una conquista oltre confine? Un Napoli che non ha ormai nulla da chiedere in Italia, fra coppa ormai abbandonata e campionato, dove il secondo posto è blindato coi sigilli nonostante la flessione nel girone di ritorno. Ecco dunque che a Castel Volturno si pensa solo ed esclusivamente all’Europa League, ad una sfida affascinante contro una delle grandi potenze del calcio mondiale, più di nome che di fatto. Perché l’Arsenal incute rispetto e fascino, ma forse il timore è più dalle parti di Emery verso Napoli, che viceversa.

Anche in questa stagione, come da tradizione, i Gunners sono stati più belli che pratici: il ventennio di Wenger è stato segnato da questa etichetta, salvo sporadici successi ed exploit, come la finale di Champions del 2006 o la Premier da imbattuti del 2004. Questa squadra è dotata di ottime individualità e in casa può fare la differenza grazie ad un pubblico caldissimo, ma dalla cintola in giù ballano paurosamente.

È difficile individuare per i bookmakers una favorita in questo confronto tra due squadre accreditate per la vittoria finale della UEFA Europa League. Bwin vede l’Arsenal leggermente avanti nei pronostici per il match d’andata con una quota di 2.2, ma il Napoli è comunque ben accreditato da una quota di 3.10: a 3.4 infine un pari che, soprattutto se con gol, sarebbe un ottimo risultato in vista del ritorno.

Gli azzurri recuperano Insigne dopo l’infortunio, sebbene abbia ritrovato un Mertens in grande spolvero e finalmente costante anche in zona gol, dopo un lungo periodo di appannamento. Le certezze in attacco culminano con un Milik scatenato ed un centrocampo che ha finalmente ritrovato i gol anche di Zielinski. Fondamentale sarà tornare da Londra con almeno un gol realizzato, a prescindere che valga una vittoria o pareggio: poter giocare con due risultati su tre in vista del match al San Paolo rappresenterebbe un ottimo slancio verso le semifinali.

Occhio comunque alla squadra allenata da Emery, ballerina nel reparto difensivo ma composta da straordinarie individualità a centrocampo e soprattutto attacco: in tal senso fondamentali saranno le prestazioni di Allan e Koulibaly, oltre a quella dei terzini che verranno costantemente pressati soprattutto all’Emirates.

L’appuntamento è per giovedì, il primo grande passo verso quell’obiettivo prestigioso e tanto atteso: riportare quella coppa a casa.

Commenti

Questo articolo è stato letto 432 volte

avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu