Gli interventi di Federico Ruffo, Pierfrancesco Valentini e Kenny Dalglish a Radio Punto Nuovo

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Federico Ruffo, report: “Qualche mese fa abbiamo fatto indagini sul Milan. Lucci, per un certo periodo, investiva proventi del bagarinaggio in droga. Galliani nel 2005 sporse denuncia e il Milan fu la prima società a denunciare bagarinaggio dei suoi tifosi. Le società sanno che queste denunce possono essere fatte. La Juve ha avuto coraggio ma lo ha fatto in ritardo: le prime intercettazioni del caso ‘Alto Piemonte’ risalgono al 2014. Ad oggi lavoriamo anche su altre tifoserie, in Italia non ci facciamo mancare nulla. Un modo per uccidere tutto questo? E’ semplice: fare in modo che i biglietti non possano subire un cambio nominativo, cosa che in Inghilterra già si fa”.

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Pierfrancesco Valentini, console britannico Napoli: “Non credo che il comunicato del Liverpool ai propri tifosi sia vergognoso. I cittadini britannici non hanno la carta d’identità. quindi se dovessero perdere il passaporto, tornare in Inghilterra diventerebbe difficile. Sono stati messi in vendita oltre 2000 biglietti per i tifosi inglesi, ci attendiamo grande partecipazione. Le fasi prima e dopo la partita ci vedono molto presenti e pronti ad intervenire: il primo dovere del consolato è assistere il cittadino, britannico in questo caso, in difficoltà. Per esperienza, i casi in cui siamo intervenuti nelle ultime partite sono davvero limitati, ma casi particolarmente seri non ci sono stati e mi auguro che non ci siano. Sono fiero di essere napoletano ma domani tiferò per lo sport: mi auguro che vinca il migliore. Sarà anche una festa per la città di Napoli, che nel suo piccolo ha sempre dimostrato di essere una città organizzata e pronta per questi eventi. Il San Paolo sarà in perfetto ordine. Tutti gli addetti ai lavori a questi eventi operano in piena sinergia. Ringrazio sia le due società coinvolte, Napoli e Liverpool, ma anche tutte le forze dell’ordine”.

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Kenny Dalglish, ex giocatore e dirigente del Liverpool: “L’unico grande avversario del Liverpool l’anno scorso è stato il City di Guardiola. Non importa quale sia stato l’avversario, il Liverpool è stato capace di tutto, anche in finale di Champions: sarebbe stato deludente concludere una stagione così senza alzare la coppa. Ricordo la partita al San Paolo dell’anno scorso: da lì è iniziata un’annata strana, il Liverpool non vinceva mai in trasferta. Quando Klopp ha migliorato il rendimento, i ragazzi hanno vinto la coppa. Già ho visto una sfida tra Napoli e Liverpool quest’estate, in amichevole. Il gioco del Napoli mi è piaciuto molto. Il tecnico trasmette un gioco molto interessante e possono ancora crescere. Contro la Juve hanno giocato un ottimo calcio e non è facile giocare a Torino: dispiace per l’autorete di Koulibaly. Il Napoli, dopo un anno con Ancelotti, può essere ancora più forte. Il mister sta facendo un ottimo lavoro, ad Anfield fecero benissimo e non è semplice giocare lì. Sono certo che passeranno il turno Napoli e Liverpool, hanno la giusta maturità per imporsi ogni anno anche a livello europeo. Van Diik o Koulibaly? Brutta domanda. Il primo è stato appena nominato giocatore dell’anno, forse è un po’ più veloce del senegalese. Assieme sarebbero una coppia formidabile”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 704 volte