OBIETTIVO NAPOLI – Mertens e Meret trascinano gli azzurri alla vittoria

Partita molto difficile per un Napoli non al top della forma, nella calda arena del Salisburgo, dove la squadra di Ancelotti è riuscita a portare a casa una vittoria frutto più della determinazione di alcuni elementi che della qualità del gioco. Soprattutto difensivamente, gli azzurri stasera hanno palesato molti problemi, al cospetto di attaccanti molto tignosi e pugnaci. Le assenze hanno sicuramente condizionato la tenuta della retroguardia, ma alcune delle prestazioni meno convincenti sono arrivate proprio da elementi inamovibili dello scacchiere tattico di Ancelotti. E’ il caso di Koulibaly, che stasera ha manifestato più di un’incertezza nel far fronte al giovane Haland e compagni. Molti affanni anche per Malcuit, preso troppe volte alle spalle dagli inserimenti del coreano Wang, vera e propria spina nel fianco soprattutto nel primo tempo, al pari del dinamico Minamino.
Molte insufficienze anche nella metà campo, dove il Napoli non è mai riuscito a costruire azioni con qualità e lucidità, sbagliando molto sia sul piano tecnico che su quello del piazzamento senza palla. Allan ha avuto una ripresa nei minuti finali, mentre per Zielinski e Fabiàn, Ancelotti è dovuto ricorrere all’espediente di invertirne le posizioni al fine di limitarne i danni e scuoterne le prestazioni.
Davanti, duole rilevare l’ennesima brutta prestazione di Lozano, ancora un pesce fuor d’acqua in questo Napoli. Ha lavorato per due, o forse più, Mertens, autore di una partita da assatanato su ogni pallone e della doppietta che, oltre a propiziare la vittoria, gli consente di superare nella classifica dei gol fatti in azzurro un certo numero 10 di qualche anno fa. Altro trascinatore dei partenopei stasera è stato Meret. Dopo qualche prestazione opaca ad inizio stagione, l’ex portiere della Spal sembra aver trovato la miglior condizione e stasera, con tre interventi spettacolari, ha consentito di limitare i danni degli appannati compagni di reparto.
Positivo il ritorno al gol di Insigne, che ha portato i tre punti al Napoli, mentre lascia perplessi l’esclusione di un Milik in un grande momento di forma psico-fisica.

Commenti