Il punto sulla serie A al termine dell’undicesimo turno

Si conclude questa sera, con l’ultimo posticipo tra Sampdoria e Spal, scontro diretto per la salvezza, l’undicesima giornata di serie A. Una giornata che ha confermato la leadership della Juventus, vittoriosa nel derby della Mole, e la stretta concorrenza dell’Inter, corsara al Dall’Ara di Bologna per 2 a 1 grazie ai gol del suo bomber Lukaku, ma ha acuito la crisi del Napoli, sconfitto all’Olimpico da una buona Roma, che in virtù del sorprendente successo del Cagliari, in casa dell’Atalanta per 2 a 0 nel lunch match della domenica,, si è portata sul terzo gradino della graduatoria. Inatteso anche il blitz dell’Udinese a Marassi sponda genoana. I friulani si sono imposti, in rimonta, per 3 a 1. Non fa più notizia oramai il periodo no del Milan incappato nel sesto k o di questa stagione, ad opera della Lazio, che ha espugnato il Meazza per 2 a 1 nel finale. Grossi problemi per Pioli che ancora non è riuscito a dare una svolta a questa squadra. Per il resto abbiamo registrato la vittoria del Verona contro il Brescia per 2 a 1 ed infine i pareggi tra Fiorentina e Parma, 1 -1, il finale e tra Lecce e Sassuolo,. 2–2 il risultato al termine dei 90 e passa minuti di gioco. Intanto da domani riparte la tre giorni europea. Apriranno le danze il Napoli e l’Inter, gli azzurri cercheranno di salvare la stagione, tentando di ottenere la qualificazione agli ottavi, con due giornate di anticipo, battendo al San Paolo, gli austriaci del Salisburgo, mentre l’undici di Antonio Conte dovrà assolutamente far risultato in quel di Dortmund per non essere già fuori dalla prestigiosa competizione.

Commenti

Questo articolo è stato letto 739 volte