Il Presidente del Barcellona assicura che il Napoli giungerà nella città catalana

Bartomeu, Presidente del Barcellona, parlando in un’intervista rilasciata al quotidiano Mundo Deportivo, assicura alla società partenopea che, malgrado la Spagna abbia vietato la partenza di aerei  verso la penisola italiana e l’arrivo di voli dall’Italia.  la squadra azzurra potrà raggiungere Barcellona regolarmente per disputare la gara di Champions di mercoledì prossimo al Camp Nou. Queste le  dichiarazioni in merito alla partita del massimo esponente del club blaugrana:

“L’equipe napoletana arriverà certamente qui sebbene il nostro paese abbia cancellato tutti i collegamenti aerei con l’Italia. Ieri mattina abbiamo avuto un incontro con la Generalitat e si è giunti  alla ferma decisione di giocare Barcellona – Napoli a porte chiuse. Ci dispiace molto. Ma pensiamo che si stia vivendo una situazione eccezionale. La salute prevale su tutto e collaboriamo con le autorità sanitarie. La perdita economica, pari a 6 milioni di euro non è poi così importante di fronte al rischio di contagi di questa epidemia che sta colpendo il mondo.”

Inoltre Bartomeu ha parlato anche del momento poco brillante della squadra spagnola affermando quanto segue:

:“Sono entrato in questo club nel 2003 come vice presidente di Laporta e da allora abbiamo vinto molti titoli. Attualmente stiamo vivendo una transizione, ma i giocatori che abbiamo in rosa sono campioni che  hanno vinto tutto,  e che competono tuttora  ad alto livello. Molte volte, in molti club, quando c’è un cambio generazionale, si smette di essere competitivi. Nel caso del Barça sono molto contento di tutti i giocatori, con Messi al centro. Il Barcellona ha ancora fame di vittorie. Ora abbiamo un nuovo allenatore, Quique Setién, che è un talebano e ci piace, sono molto ottimista per il futuro.”

Commenti

Questo articolo è stato letto 381 volte