Joseph Perfection: muore a 21 anni per infarto, arrivato da clandestino giocò nella Primavera della Roma

Un’altra morte inaspettata per un giovane calciatore, una storia incredibile. È morto domenica notte per arresto cardiaco Joseph Bouasse Perfection a soli 21 anni. Ne dà notizia la Roma, dove il ragazzo era arrivato a giocare in Primavera: «La Roma piange la scomparsa dell’ex calciatore della Primavera Joseph Bouasse Perfection e si stringe ai suoi cari in questo momento di grande dolore».

C’è tutto nella storia di Perfection, la miseria, la disperazione, ma anche il riscatto e la speranza. Fino al tragico epilogo. Perfection sbarcò in Italia nel 2014 come emigrato e venne agganciato da un personaggio che gli promise una carriera da calciatore professionista, ma quando arrivarono a Roma, davanti alla stazione Termini, Joseph Bouasse Perfection venne abbandonato a se stesso. Si è salvato riuscendo a entrare nei centri accoglienza. Entrato in «Liberi Nantes», associazione sportiva dilettantistica fondata su iniziativa spontanea di nove appassionati di calcio che frequentavano i mondiali antirazzisti a Bologna, il giovane camerunense è poi approdato alle giovanili della Roma. Dopo un anno e mezzo senza giocare partite ufficiali per problemi burocratici, Joseph Bouasse nel 2016 diventò ufficialmente un giocatore giallorosso. Primavera della Roma nel 2016, poi è andato a Vicenza e da gennaio al Gaz Metan Media, società del campionato romeno.

Corriere.it

Commenti