Prof. Mazzoni, Prof. Castellacci, Giudice, Prof. Mirone e Antonelli a “Punto Nuovo Sport Show”

Prof. Mazzoni: “Serie A non a rischio, ma riportare i tifosi allo stadio sarà più complicato. Due fattori saranno cruciali”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Gianni Mazzoni, membro CTS: “In Serie A ci sono casi in aumento? Bentornati nel mondo reale, mi verrebbe da dire, ma non è tutto racchiuso nei ritorni dalle vacanze. La Serie A, comunque, non è a rischio, nonostante tutta la situazione. Quello che è allontanato è il ritorno dei tifosi allo stadio. L’inizio delle scuole sarà un fattore determinante. Le prossime settimane saranno decisive per capire quali regole adottare nel futuro prossimo. Il vaccino dello Spallanzani? I tempi sono ancora lunghi, ma lo vedo molto bene. Ci sono grandi aspettative, ma prima di marzo la vedo difficile. Nel calcio, adesso, non vedo una situazione capace di mutare al punto di rigettare lo sport in un nuovo lockdown. Restiamo in attesa dei mesi più freddi, ma se torneremo ad avere comportamenti più consoni, possiamo limitare e controllare la situazione”.

Prof. Castellacci: “Calciatori contagiati durante le vacanze, ci può stare. Sono ottimista per la ripresa del campionato, ma va revisionato il protocollo”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Enrico Castellacci (nella foto), presidente de L.A.M.I.C.A.: “Non dobbiamo avere troppe preoccupazioni, ma occhio. I calciatori sono stati in giro, durante le vacanze, ci può stare qualche contagio. Adesso per fortuna cominciano i ritiri, quindi i ragazzi saranno blindati e avranno tutto il tempo di riprendersi in vista del campionato. Si tornerà un po’ tutti nella bolla e il protocollo vigente è quello ormai solito, quindi, non bisogna creare troppi allarmismi. Il campionato, ad oggi, non credo sia a rischio, sarei moderatamente ottimista. I club stanno mantenendo una soglia dell’attenzione altissima. Bisognerà rivedere, forse, i protocolli. Sarà il punto nodale. Noi avevamo proposto una revisione, portare avanti questo modus operandi per tutto il campionato sarebbe devastante. Dal punto di vista fisico ed economico. C’è bisogno che tutte le commissioni valutino diversi tipi di protocollo, in base alla virulenza effettiva del virus. Occorre elasticità”. 

Giudice: “Juventus a rischio ridimensionamento. Attenzione alla tentazione di cedere uno tra Ronaldo e Dybala”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Alessandro Giudice, manager finanziario e consulente aziendale, autore del libro ‘La Finanza del Goal’: “Nel lungo periodo, tende a vincere chi spende di più per gli stipendi, con tutte le eccezioni del caso ovviamente. Quando la Juventus spende 300 milioni di euro all’anno per i salari, non ci si può sorprendere che domina la Serie A da nove anni. E’ una divergenza di forza che c’è, un dato di fatto. In tutti i campionati, in Germania e Francia vincono sempre le stesse. Bisogna chiedersi se le normative finanziare della UEFA abbiano portato a tutto ciò e come hanno realmente inciso sul calcio europeo. Se la Juventus abbia bisogno di ridimensionarsi per evitare problemi economici? Credo di sì. Il fatturato sarà anche alto, ma le perdite restano notevoli. La gestione del bilancio non è mai stata realmente in pareggio e, per aggiustare il tutto, c’è stato bisogno spesso di fare plusvalenze. La Juventus vale tantissimo in borsa, quasi un miliardo e mezzo di euro, ma ha oltre 540 milioni di debito. I debiti nelle società sono normali, a patto che siano sostenibili. La soglia era preoccupante, ma l’aumento di capitale ha rafforzato poi patrimonialmente la società. Il principale problema della Juventus è la gestione del bilancio, non il saldo dei debiti. Ha una rosa pesante da gestire e con la contrazione dei ricavi generata dal Covid, può mettere in sofferenza i bianconeri. La stagione 2020-21 sarà una stagione dura per tanti club, Juventus in particolare. E questo può determinare un ridimensionamento anche per loro, ovviamente. Liberarsi di Ronaldo o Dybala? La tentazione potrebbe esserci, anche se restano operazioni difficili da piazzare”.  

Prof. Mirone: “Tamponi effettuati, nessun positivo nel Napoli. Grande prudenza e guardia alta per il ritiro di Castel di Sangro”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Vincenzo Mirone, responsabile della consulta medica della SSC Napoli: “Siamo contenti, tutti i tamponi effettuati ai calciatori sono risultati negativi. Ho sentito Canonico stamattina, con i nuovi test abbiamo risposte in tempi brevissimi. E’ andato tutto per il meglio, siamo felici. Il ritiro di Castel di Sangro? I controlli verranno effettuati settimanalmente, non cambia granché. Il protocollo va rispettato, senza abbassare la guardia. Il rapporto con i tifosi verrà curato dalla società, dal sindaco e dalla questura. Le direttive si preannunciano rigide e sono sereno, non prevedo sorprese in particolare. I nostri giovani della Federico II seguiranno il Napoli, ormai fanno parte della famiglia azzurra. C’è grande entusiasmo, anche per i nuovi acquisti. Per me, l’unica incognita resta il lasso temporale che abbiamo dinanzi: il 19 settembre è ancora lontano, e con tutti i contagi di rientro che stanno avendo i calciatori, e secondo me potrebbe slittare di qualche settimana l’inizio del campionato. La seconda ondata sarà diversa dalla prima: ci saranno tanti piccoli focolai sparsi sul territorio nazionale, quindi va rivista l’intera strategia. Il tampone a De Laurentiis? Serve una troupe di lavoro per tenerlo fermo (ride ndr). E’ una persona di grande intelligenza, con cui si può parlare di tutto, veramente amabile. C’è stima reciproca”. 

Antonelli (Intermediario): “Mykolenko-Napoli? Mai proposto a nessuno, ma gli azzurri lo conoscono bene. Senesi? Piace a tanti top club”.

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Stefano Antonelli, intermediario di mercato: “Per quello che percepisco, il Napoli ha un progetto tecnico ben delineato e definito. Un progetto tecnico virtuoso, che risponderà alle esigenze di Gattuso. Vedremo Allan dove andrà, Milik dove andrà, Koulibaly se e dove andrà. Sono tre nomi che possono generare un mercato di altissimo livello. Mykolenko proposto al Napoli? Non lo sto proponendo da nessuna parte. Non va proposto, è un giocatore che si presenta da solo e che è già uno dei migliori in Europa nel suo ruolo. Gioca in un grandissimo club come la Dynamo Kiev e tutte le grandi società lo conoscono bene. Non ho mai parlato con il Napoli di lui, ma conosce Vitaliy benissimo. Movimenti del Napoli in difesa? Se Koulibaly non parte, parliamo del nulla. Potrebbero confermare la difesa in blocco, con Luperto che resta un calciatore importante e che può rivelarsi prezioso nelle rotazioni. Anche se a Napoli, magari, hanno un’idea diversa su Sebastiano. Marcos Senesi ed il Napoli? L’attualità dice un’altra storia. Ho letto tante eresie in questi giorni. Marcos è uno di quei calciatori sempre visionati dai grandi club. Ed è normale che il Napoli, come tante altre società, lo apprezzi e lo segui”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu