L’uomo delle foto di Maradona nella bara si è consegnato alla polizia

La morte di Diego Armando Maradona ha reso tristi milioni di persone, che avevano amato e ammirato il calciatore argentino. Ma al di là della passione o del tifo per Maradona, c’è stata una fortissima indignazione in questi ultimi giorni quando sono spuntate sui social network un paio di foto, in cui si vedevano due addetti delle pompe funebri che singolarmente si sono fatti scattare una foto con la salma di Maradona, che era nella bara. Grazie al tam-tam del web velocemente sono state riconosciute le persone che si sono vergognosamente fatte quel selfie. Uno di quelli Diego Molina si è presentato spontaneamente alla stazione di polizia, con lui c’era anche il suo avvocato.

Da quando quella foto, in cui lo si vedeva con il pollice alzato accanto la bara di Maradona, è diventata di pubblico dominio Molina è finito nell’occhio del ciclone e sabato mattina quest’uomo ha deciso di andare alla stazione di polizia. Lo ha fatto forse anche perché la frangia più dura della tifoseria del Boca Juniors gli ha mandato degli avvertimenti, e medita addirittura vendetta.

Nelle ultime ore il nome di Molina è rimbalzato forte da più parti. Addirittura c’era chi aveva detto che si fosse suicidato, poi era stato riferito che era scomparso, chi invece sosteneva fosse a casa sua. Intanto il club dell’Argentinos Juniors, il primo con cui ha giocato Maradona, ha fatto sapere di aver espulso Diego Molina dai propri soci.

Mentre l’altro dipendente che si è scattato una foto con la salma, che si chiama Claudio Fernandez, parlando a Radio Diez ha cercato di giustificarsi dicendo che non era sua intenzione farsi immortalare: “Chiedo a tutti perdono. So che molte persone si sono offese, l’hanno presa male, lo so che dà fastidio. In quel momento stavo pensando: ‘Maradona sta bene’. Se vedi la foto, ho alzato la testa perché mi hanno detto: “Magro. Sono una di quelle persone che non pensa di fare foto con bare e defunti, per rispetto. Non avrei mai pensato che l’avrebbero caricata o passare a un gruppo”.

Fanpage.it

Commenti