IL PUNTO SULLA A dopo la nona giornata

Fatta eccezione per i due ultimi posticipi di oggi, Torino – Samp e Genoa – Parma, nel fine settimana appena trascorso, si è disputato il nono turno di serie A, che ha visto la capolista Milan allungare sulle inseguitici, Inter e Sassuolo, ora distanti cinque lunghezze. Intanto ieri il Napoli nella notte dedicata a Diego Armando Maradona,, ispirato dal grande campione argentino dall’alto dei cieli, ha travolto la Roma, per 4 a 0; i giallorossi  non avevano ancora conosciuto, sul campo, l’onta della sconfitta. Una prestazione da incorniciare quella degli azzurri, ieri sera con la maglia dell’Argentina, che finalmente si sono ritrovati. Gli altri risultati di giornata hanno visto i nerazzurri battere, a Reggio Emilia, il Sassuolo dei miracoli, per 3 a 0, il Benevento fermare la Juve al Vigorito sull’1 a 1, l’Atalanta perdere in casa contro il Verona per 2 a 0, l’Udinese corsara all’Olimpico, sponda laziale per 3 a 1, il Bologna battere al Dall’ara il Crotone per 1 a 0, il Milan vincente anche senza Ibra, per 2 a 0 sulla Fiorentina ed infine il pareggio a suon di gol tra Cagliari e Spezia, 2 a 2 il finale. Alla luce di questi risultati, nei piani alti della classifica si è formata una bella bagarre con tante squadre in un fazzoletto di punti. I rossoneri pur mantenendo allungando il passo, non sembrano in grado di iniziare una vera e propria fuga, poiché questo campionato no dà la sensazione di avere un padrone assoluto come accaduto negli anni passati.

Commenti