Juve, Pirlo: “Con un approccio così si fanno brutte figure. Scudetto? Favorite Inter e Milan”

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, parla così a Sky Sport dopo il ko interno con la Fiorentina: “Quello che è successo nel pomeriggio non deve essere un alibi, siamo scesi male in campo e non per l’atteggiamento della Fiorentina ma per mancanza nostra. Quando è così vai incontro a certe brutte figure. Nelle partite prima di Natale capita di avere la testa alle vacanze, siamo entrati molli e rimasti in dieci era difficile da recuperare”.

Come giudica l’arbitraggio?
“Le immagini mi sembrano chiare, così come l’espulsione c’erano forse episodi a vantaggio nostro non dati ma non voglio commentarli”.

Che dire sul lato tattico?
“Rimani in dieci e sotto di un gol, non c’è molto da discutere su tecnica e tattica. Anche nel secondo tempo abbiamo avuto una reazione ma gli episodi hanno fatto il resto”.

Le motivazioni devono trovarsele da soli i giocatori?
“L’allenatore le dà, in campo poi va la squadra. Capita di non essere al 100%, ma nel secondo tempo siamo entrati con la mentalità giusta: poteva andare meglio”.

Cosa fare nell’immediato per recuperare?
“Ora c’è da andare in vacanza qualche giorno per recuperare le forze e ripartire con la stessa voglia per andare avanti. Abbiamo fatto partite buone ed altre meno, porteremo avanti il nostro progetto da gennaio in poi”.

Preoccupato?
“No, perché tranne un po’ di mollezza generale non avevamo sofferto più niente fino agli ultimi minuti”.

Vi sentite più forti di Inter e Milan?
“Noi ci sentiamo forti, se sono più avanti significa che lo sono più di noi. Non nascondiamoci, se sono lì significa che sono le favorite”.

Che farete sul mercato?
“Abbiamo già parlato e riparleremo con la società, valuteremo se aumentare la qualità o se inserire qualcuno in posizioni che possono servirci”.

Un ruolo preciso in mente?
“Ora valutiamo con calma in questi giorni, ci penseremo a mente fredda”.

Cosa direbbe o ha detto a Bonucci?
“La serata storta capita a tutti, fino ad ora aveva fatto grandi prestazioni. Può capitare a chiunque ma è il nostro capitano e abbiamo grande fiducia in lui”.

De Ligt cos’ha?
“Sembra un affaticamento, un po’ di stanchezza. Valuteremo meglio domani o nei prossimi giorni”.

Come avete reagito alla sentenza CONI su Juve-Napoli?
“Noi non possiamo farci niente, non abbiamo problemi a rigiocare. Dispiace per le altre squadre che hanno viaggiato e perso punti senza dir niente, partendo e giocando senza chi aveva il Covid. Dispiace più per loro che per noi”.

Non le è sembrata corretta la sentenza?
“Per le altre squadre, che hanno mostrato grande correttezza”.

TuttoMercatoWeb.com

Commenti