ANTEPRIMA PARTITA Udinese vs Napoli

Il Napoli, reduce dalla inopinata battuta d’arresto casalinga ad opera della matricola Spezia, domani pomeriggio, va a far visita all’Udinese, alla Dacia Arena, per la diciassettesima tornata di questo campionato sempre più incerto ed avvincente. La squadra di Gotti affronta quella di Gattuso con l’intento di dare ossigeno alla propria classifica che la vede distante dalla terzultima posizione solo quattro punti, mentre gli azzurri vogliono rifarsi subito per dimenticare la gara infausta del giorno dell’epifania. Ancora molti dubbi per i due allenatori, riguardo la formazione, alla vigilia di un match con la posta in palio molto importante  per le ambizioni, seppur differenti, delle due sfidanti. I padroni di casa tredicesimi con 16 punti, nell’ultimo turno, hanno portato a casa un punto grazie al 2-2 contro il Bologna, acciuffato tuttavia in extremis al 93′ grazie ad Arslan. L’allenatore bianconero, adotterà, come al solito, il 3-5-2, schierando in attacco  la coppia formata da Nestorovski e Lasagna, mentre  gli esterni, saranno Zeegelaar e Styger Larsen. Nella zona centrale del campo, invece, dovremmo vedere De Paul, Arslan e Pereyra. Infine davanti a Musso il terzetto composto da Becao, Bonifazi, Samir. Viceversa il Napoli giocherà con il consueto modulo 4/2/3/1, camaleontico che sfocia in un 4/3/3. Gattuso, oggi nell’occhio del ciclone, dovrà fare ancora a meno in attacco di Mertens e Osimhen, quindi dovrà per forza maggiore affidarsi nuovamente a Petagna, in gol contro lo Spezia, con Insigne e Lozano ai suoi lati, a meno che non opti, all’ultimo minuto, per Llorente ariete offensivo, come  titolare.  La cerniera di centrocampo, invece, dovrebbe essere composta da Zielinski, Bakayoko e Fabian Ruiz. Infine il pacchetto arretrato, con Koulibaly sempre out, non dovrebbe subire mutamenti, rispetto a mercoledì, se non l’alternanza tra i pali di Ospina e Meret. Pertanto vediamo qui di seguito i due possibili schieramenti:

 

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Zeegelaar; Nestorovski, Lasagna.

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Zielinski, Bakayoko, Fabian Ruiz; Lozano, Petagna, Insigne.

Come ogni settimana diamo, adesso, uno sguardo alle statistiche: l’Udinese ha conquistato un solo punto nelle ultime otto partite giocate contro i partenopei in Serie A, quello  della gara d’andata della scorsa stagione, peraltro l’ultima di Ancelotti sulla panchina azzurra, che terminò 1-1, nel dicembre 2019. Per la cronaca quella tra bianconeri e azzurri sarà la sfida numero 77 in massima serie, la 38esima in terra friulana. Il bilancio della gare disputate a Udine vede i padroni di casa in netto vantaggio con 13 successi contro i 7 degli ospiti, 18 invece i pareggi. L’ultimo blitz azzurro risale al 20 ottobre 2018, quando l’allora formazione di Ancelotti travolse gli avversari per 3 a 0. Dal canto loro i bianconeri non vincono dal 2016, allorquando si imposero per 3 a 1, nel famoso match in cui fu espulso Gonzalo Higuain. Sulla panchina friulana era appena subentrato l’allenatore Di Canio. Direttore dell’incontro sarà il signor Pasqua della sezione di Tivoli.

Commenti