ANTEPRIMA PARTITA Napoli vs Empoli

Domani pomeriggio, allo Stadio Maradona di Fuorigrotta, il Napoli farà il suo debutto stagionale nell’edizione 20/21 della Coppa Italia, di cui è detentore, giunta agli ottavi di finale. L’avversario di turno è l’Empoli, formazione di serie B che lotta per tornare nella massima serie. La compagine toscana, con la Spal è  l’unica squadra della cadetteria ancora in corsa nella manifestazione tricolore. Per giunta viene a Napoli con il morale alle stelle per aver conquistato la testa della classifica nel proprio campionato. Dal canto loro gli azzurri devono difendere il titolo di campione in carica del torneo. La partita di domani, ricordiamo in gara secca, rappresenta un test molto probante per Insigne e Company, i quali, in questa stagione hanno incontrato molte difficoltà, in casa, nei match in cui, sulla carta, erano dati favoriti, come accaduto con Sassuolo, Torino e Spezia. Contro l’Empoli, Gattuso non potrà contare ancora  su Osihmen, il quale, purtroppo è risultato nuovamente positivo al covid19, per cui dovrà affidarsi  a Petagna o a Llorente tornato nei ranghi da qualche partita, per il ruolo di prima punta. Tra i pali solito ballottaggio tra Ospina e Meret, con il colombiano attualmente in vantaggio. A destra spazio ancora a Di Lorenzo, mentre sulla corsia bassa mancina due per  una maglia, ossia  Ghoulam e Hysaj con l’algerino favorito. La coppia centrale potrebbe essere composta  da Maksimovic e Rrahmani, con Koulibaly che partirà dalla panchina. A centrocampo dovrebbe rientrare Demme con al fianco Bakayoko.  Fabian Ruiz  potrebbe godere di un turno di riposo. In attacco Llorente scalpita per una chance da titolare, mentre dietro di lui il tridente formato da Politano, Zielinski ed Insigne. Gli ospiti giocheranno contro gli azzurri nella migliore formazione possibile; il tecnico Dionisi dovrà, tuttavia,  fare a meno degli infortunati Bandinelli e Zappella, ma non rinuncerà al 4-3-1-2. In porta tornerà Furlan, estremo difensore di Coppa, davanti al quale la coppia centrale formata da Romagnoli e Casale, terzini di fascia, a destra Fiamozzi e Parisi a sinistra. A centrocampo la cabina di regia sarà affidata, come sempre, a Stulac, con Ricci ed Haas ai suoi lati, con Damiani pronto a subentrare nella ripresa. Sulla trequarti Bajrami agirà in supporto di Matos e Olivieri, ma buone possibilità anche per Mancuso, peraltro capocannoniere in Coppa Italia che potrebbe partire dall’inizio. Alla luce di queste indicazioni le probabili formazioni potrebbero essere le seguenti:

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Rrahmani, Ghoulam; Demme, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Llorente. All. Gattuso

Empoli (4-3-1-2): Furlan; Fiamozzi, Casale, Romagnoli, Parisi; Ricci, Stulac, Haas; Bajrami; Matos, Olivieri. All. Dionisi

I precedenti tra Napoli ed Empoli sono, in tutto 24, con un bilancio leggermente favorevole ai padroni di casa: dieci vittorie, contro otto e sei i pareggi. Considerando solo i match disputati all’ombra del Vesuvio, i toscani hanno espugnato lo stadio partenopeo in una sola occasione su 12. Era il campionato 2007/08 e gli ospiti si imposero per 3 a 1. Il precedente più recente tra le due contendenti risale alla gara di Serie A della stagione 2018/19, quando il Napoli ebbe la meglio con il sonoro risultato di 5-1, con le reti di Mertens (3), Insigne e Milik.  Nelle ultime tre sfide giocate a Napoli, poi, l’Empoli ha incassato, per due volte, cinque reti. Per la cronaca, infine, non risultano precedenti in partite di Coppa Italia, quindi domani sarà il primo incrocio, in assoluto, in questa competizione.

Commenti