Calcioscommesse, Armando Izzo: “Ho simulato un infortunio per non essere coinvolto in una combine”

Il calciatore del Torino e della Nazionale Armando Izzo ha risposto così ieri, nel Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli, alle domande del sostituto procuratore antimafia Maurizio De Marco nell’ambito del processo su scommesse calcistiche e camorra: “Ho simulato un infortunio per non essere coinvolto in una combine”. Lo riferisce oggi il quotidiano Il Mattino, la vicenda si riferisce alla partita Modena-Avellino (serie B, 17 marzo 2014), Izzo, calciatore in forza agli irpini, infatti, non scese in campo.

AlfredoPedulla.com

Commenti