L’Europeo Under 21 non comincia bene: Italia fermata dalla Repubblica Ceca, è 1-1

Non comincia bene l’Europeo Under 21 dell’Italia, nonostante la prova di superiorità messa in campo contro la Repubblica Ceca. Gli Azzurrini dominano nel gioco e nelle occasioni ma sprecano troppo e dopo il vantaggio, vengono raggiunti nel modo più rocambolesco possibile. Primo tempo che sorride ai nostri colori: il gol del vantaggio, arrivato alla mezz’ora, è un pezzo di bravura della coppia d’attacco italiana, con Cutrone che vede e serve il movimento in orizzontale di Scamacca con una palla perfetta, protetta alla grande dall’attaccante del Genoa, il quale supera il portiere e insacca a porta vuota con un controllo di altissimo livello. Lo stesso Cutrone mette in apprensione la difesa ceca circa dieci minuti dopo, mentre Karabec in apertura aveva costretto all’unico vero intervento di rilievo il portiere azzurro Carnesecchi.

Dopo due occasionissime per gli Azzurrini, una per Scamacca e una per Zappa, i cechi trovano un pareggio davvero beffardo: punizione dalla trequarti in favore dei cechi, con la difesa azzurra che tiene bene le marcature in area di rigore, ben comandata da Carnesecchi. L’estremo difensore azzurrino non può davvero nulla però sulla traiettoria beffarda imposta al pallone da un colpo di testa di Maggiore, che anticipa tutti e con un pallonetto beffa il proprio portiere. Autorete a un quarto d’ora dalla fine a cui la selezione azzurro non riesce a rimediare e che mette l’Europeo subito in salita per l’Under 21 di Nicolato. Azzurrini che chiudono anche in nove a causa di un brutto fallo di Tonali a gioco fermo, che probabilmente costerà tutto il girone eliminatorio al centrocampisti del Milan, e di fallo tattico di Marchizza a tempo scaduto.

TuttoMercatoWeb.com

Commenti