Gli interventi di Giancarlo Padovan, Carlo Laudisa e Rolando Bianchi a Radio Crc

Padovan a Radio Crc: “Napoli favorito. Juve allo sbando, pronto Allegri”

Ad ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Giancarlo Padovan, ex direttore di Tuttosport.
“Mercoledì allo Stadium si affronteranno un Napoli lanciatissimo e una Juve allo sbando – ha detto Padovan a Radio Crc – secondo me il risultato più probabile è una vittoria della squadra di Gattuso”. Qualora succedesse, “La Juve cambierà guida tecnica – ha detto Padovan – anticipando l’arrivo di Allegri già programmato per la prossima stagione. Il progetto Pirlo, tecnico poco umile, si è già arenato”.

Laudisa a Radio Crc: “La Juve si gioca tutto. Napoli più equilibrato con Zielinski”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Carlo Laudisa, giornalista della Gazzetta dello Sport. “Mercoledì sarà una gara decisiva per la zona Champions – ha detto Laudisa a Radio Crc – il Napoli è in fiducia. I rientri di Koulibaly e Zielinski dal primo minuto permetteranno a Gattuso di avere più equilibrio, visto che in fase passiva ha sofferto anche contro il Crotone”. A rischiare di più, però, sarà la Juventus. “Contro il Napoli i bianconeri si giocheranno tutto – ha detto Laudisa a Radio Crc – il risultato della gara allo Stadium condizionerà sia la stagione in corso che la prossima”.

Rolando Bianchi a Radio Crc: “A Torino con Mertens titolare, è più pronto di Osimhen”

“Credo che il Napoli mercoledì parta con Mertens nel ruolo di centravanti. Osimhen ha delle qualità, ma Mertens sa già come affrontare gare come quelle contro la Juve. Sanabria è bravo, ma nel Toro non sarà facile sostituire Belotti”. L’ha detto oggi a Radio Crc nel corso di ‘Arena Maradona’ Rolando Bianchi, ex attaccante di Torino e Manchester City. “Il Napoli è più in forma della Juve – ha detto Bianchi a Radio Crc – però i bianconeri hanno grandi calciatori che possono risollevarsi in qualsiasi momento”. Contro il Torino hanno evitato una sconfitta meritata. “Peccato – ha detto Bianchi – perché in caso di vittoria, il Toro avrebbe chiuso il discorso salvezza. Ora c’è da lottare. Nicola sa come si fa. Giampaolo è un grande allenatore, ma non era adatto per una piazza ricca di pressioni come quella granata”.

Commenti