LE INTERVISTE – Inter, Conte: “La mia squadra sa quello che vuole e come ottenerlo”

Contro il Napoli la striscia di Conte si interrompe a 11 vittorie consecutive, ma i punti di vantaggio sul Milan sono nove. Il margine scudetto è ancora ampio.

“In questo momento dobbiamo concentrarci sul presente perché non sappiamo cosa accadrà, quali saranno i programmi. Non sappiamo niente. Parlare di mercato non ha senso. Sono molto contento e orgoglioso di questo gruppo di ragazzi che è cresciuto in maniera importante sotto tanti punti di vista. In altre situazioni avremmo perso questa partita, anche se non lo meritavamo, ma secondo me l’avremmo subita a livello psicologico. Invece oggi s’è vista una squadra che sa quello che fa, sa quello che vuole, che non perde mai la giusta via anche se accade qualcosa di sfortunato come il gol concesso stasera. Per noi è troppo importante quello che stiamo facendo quest’anno e dobbiamo rimanere molto concentrati. Poi una volta che sarà finito tutto ci sarà tempo per capire la situazione”.

E’ particolarmente felice?
“In altre occasioni avremmo perso la partita, ci saremmo abbattuti su quel gol subito. Invece la squadra ha reagito, c’è, conosce i propri mezzi e non perde mai la bussola. Affrontavamo un Napoli al completo, una squadra che io consideravo tra le più attrezzate per vincere lo scudetto. Poi per loro c’è stata un’annata sfortunata, con tanti infortuni, ma resta una squadra forte sia nell’undici iniziale che in tutta la rosa. Potevamo avere un po’ di fame in meno rispetto al Napoli, che sta lottando per la Champions League. Noi ci siamo costruiti un percorso che ci consente di avere qualche bonus e potevamo giocarcelo qui”.

Ma nessuno ci crede che con te l’Inter non abbia fame.
“Il martello pneumatico è entrato nel cervello dei miei calciatori. Li vedo sul pezzo, capiscono l’importanza del momento e di non dare speranze a chi sta inseguendo. Oggi abbiamo lasciato due punti nei confronti del Milan, ma credo che potesse essere messo in preventivo questo pareggio”.

La squadra è cresciuta nella mentalità?
“Io ho sempre detto, già l’anno scorso, che i successi dell’Inter passano dalla crescita di ogni singolo calciatore, sotto tanti aspetti. Non solo calcistici, ma anche caratteriali e di mentalità. Questo è avvenuto, a volte con le buone a volte facendo rimarcare alcune situazioni. Ho trovato un gruppo di ragazzi che ha dato grandissima disponibilità. Loro per primi vogliono mettersi in gioco e lottare per vincere qualcosa di importante. Io ai calciatori lo ripeto sempre: ok il successo personale, ok giocare nell’Inter, ma a fine carriera è bello vedere cosa hai vinto. Vincere ti certifica”.

Cosa ti ha fatto cambiare idea su Eriksen?
“La possibilità di poterci lavorare con maggiore tempo a disposizione. E anche il fatto che lui capisse che nel calcio esistono due fasi, quella offensiva e quella difensiva. Ci ha messo un pochettino ad inserirsi in un calcio tattico come quello italiano. Ora si sta esprimendo con buona continuità, sono convinto però che possa fare molto di più. Io sono sempre lì ad esortarlo perché ha qualità. Sta aumentando anche il tasso di aggressività, di intensità, e questo ci ha portato dei benefici”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu