Gli interventi di Francesco Marolda, Giuseppe Galderisi e Antonio Corrado a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Francesco Marolda, giornalista.
“Voto oggi alla stagione del Napoli? Se volessimo essere scaramantici dovremo aspettare ma io non ho alcun dubbio che il Napoli completerà questo splendido ultimo terzo di campionato. Darei un 7: il risultato finanziario è importante, andare in Champions si rifletterebbe anche sulla prossima stagione. A livello sportivo, ahimé, il Napoli è uscito troppo presto dall’Europa League e in campionato non è stato competitivo tutta la stagione. Verona? Il Napoli deve preoccuparsi solo di andare in campo e chiudere il prima possibile la partita. L’ultima giornata è piena di sorprese, peraltro gli azzurri potrebbero arrivare anche secondi. Il Verona ha un po’ mollato, Juric andrà via e la squadra ha un po’ risentito anche di questo. Pare che il tecnico sia inviperito e potrebbe andare al Torino. Champions? Al di là del Napoli sarei felice che ci andasse il Milan, credo che nell’arco delle ultime stagioni abbia giocato un ottimo calcio”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Giuseppe Galderisi, allenatore.
“Anche nei momenti di difficoltà il Napoli ha sempre creato e ha espresso un buon gioco. Tutte le difficoltà le hanno avute anche le altre squadre, non si era creato un buon aiuto intorno. Questo sicuramente fa capire come si vive il calcio: bisogna essere uniti e compatti. Ora il Napoli ha recuperato Osimhen, ha tante alternative, la condizione fisica, mentale e tecnica sta mettendo in difficoltà chiunque e su qualsiasi campo. Poi ovviamente il calcio è fatto di palo interno ed esterno, niente è scontato. Manca l’ultimo passo e le ultime partite sono sempre molto strane e difficili. C’è chi ha pressione, chi no: a volte succedono cose che non ti aspetti. Il Napoli ha dei giocatori fantastici come Lozano, Insigne e Osimhen, con padronanza tecnica. Se poi trovi in mezzo al campo la gente che sta bene riesce a esprimere un buon gioco. Spesso ha raccolto meno di quanto seminato. Ora è la squadra che riesce a esprimere con più serenità il proprio credo. Il Verona deve spaventare il Napoli? Non scherziamo, non c’è una buona aria, la tifoseria non è contenta, non credo che la società e Juric siano felici però è una squadra che devi mettere sotto e non devi dare possibilità. Ha gamba, la sua partita la fa, nella prima parte di campionato aveva più concretezza. Ora prende gol facilmente ma è una squadra con cui non bisogna scherzare. Quando tu puoi uccidere una squadra devi farlo perché qualche volta nel calcio succede che si prenda gol all’ultimo minuto, anche in Benevento-Crotone è stato così”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corrado, giornalista.
“Dimaro? Il Napoli ci andrà dal 15 al 25 luglio. La situazione è paradossalmente tranquilla: non hanno casi COVID-19 da parecchio tempo ma sono ligi e rispettosi delle norme. Alle 22 coprifuoco totale, pochissima gente in giro. Vanno a rilento con le vaccinazioni, ho avuto modo di parlare con il sindaco e la situazione a oggi è che loro hanno il 25% della capienza dello stadio, circa 600 posti. Dovrebbero fare qualche evento ma si stanno organizzando con l’autorità sanitaria per far sì che con il Green Pass si possano partecipare degli eventi. Ci si augura un ritiro quasi normale. Non ci saranno sopralluoghi, forse al massimo arriverà qualche responsabile di un eventuale nuovo staff tecnico per organizzare il lavoro”.

Commenti