Gli interventi di Corrado Orrico, Mimmo Malfitano e Sebino Nela a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Corrado Orrico, allenatore.
“Spalletti ha l’arguzia, il senso di intelligenza e dello spettacolo insito nei napoletani. L’abilità e la professionalità di Spalletti lo rendano uno dei migliori in Italia. Saprà adattarsi al meglio anche in base ai giocatori che avrà. Cosa porterà in più? Quello che è mancato l’anno scorso, magari nelle partite iniziali. Quale nuovo allenatore mi intriga di più? Sono tutti bravi ed esperti, più di tutti Mourinho ovviamente. Servirebbe un rinnovamento, un po’ di freschezza, queste novità sono necessarie”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Mimmo Malfitano, giornalista.
“Spalletti? Novità dell’ultim’ora non ce ne sono, anche perché per valutare il contratto della Filmauro ci vogliono giorni, va letto bene e capire in fondo cosa si rischia. Questi sono contratti che diventano quasi unilaterali, va tutto a discapito di chi va a firmare. Non do mai nulla per scontato e uso sempre il condizionale, conoscendo i personaggi si rischia tanto. Anche quando si scriveva di Conceicao dicevo che non mi convinceva e che Spalletti era lì in attesa. Lui ha usato il Napoli per alzare la posta con il Porto e alla fine era uscito a ottenere il contratto che voleva. Aspetto caratteriale? Importanza relativa, se il lavoro va bene si mette da parte tutto. Sarà un campionato con tante partecipanti e con molte squadre ambiziose per il vertice. Il Napoli ci può entrare in questo giochino, l’allenatore è una garanzia, mi piace molto come lavora. Sa tenere in mano lo spogliatoio, non si fa condizionare da nulla e nessuno. Nel Napoli poi non vedo giocatori di grande polso e carattere in grado di poter emergere, quindi il compito dovrebbe essere anche agevolato. Nelle squadre di calcio succede di tutto, sono cose che ci sono sempre state. Parlare del carattere è una stupidaggine: il dunque viene da quanto esprimi sul lavoro. Vedi Conte: va via perché lui caratterialmente è così, non ama il rischio. Chiunque saprebbe vincere con 20 giocatori di livello”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Sebino Nela, dirigente.
“Spalletti? Credo che non ci siano problemi. Troppo tempo che è fermo, vanno bene anche meno soldi. Lo conosciamo bene perché è molto capace, forte caratterialmente. Conosce bene la gestione dei suoi dirigenti e del suo spogliatoio. Allenatore che ogni tanto inventa anche qualcosa, sa fare più cose a livello tattico e ha grande esperienza. Mia personalissima opinione: quest’anno secondo me la differenza la faranno molto gli allenatori. Il prossimo anno riserverà molte sorprese. Va capito se l’Inter ha iniziato una regressione o meno. Ho difficoltà a dire chi possa vincere davvero l’anno prossimo. Ci metto anche la Roma in mezzo con Mourinho, perché vuoi o non vuoi scombussola tutto e tutti. La Roma è una squadra discreta che con qualche innesto può dire la sua”.

Commenti