La Germania è Campione d’Europa U21 per la 3ª volta: 1-0 al Portogallo

Il gran finale è servito, l‘epilogo degli Europei Under 21 è andato in scena questa sera e la Germania di Stefan Kuntz, dopo aver sconfitto per 1-0 il Portogallo di Rui Jorge, viene incoronata Campione d’Europa. Dopo aver eliminato ai supplementari l’Italia Under 21 di Nicolato, i lusitani dei milanisti Leao e Dalot e del monzese Dany Mota cedono, nonostante il maggiore tasso tecnico, nella finale degli Europei Under 21, contro i tedeschi di Wirtz e Nmecha, autore del gol decisivo. Spagna e Italia comandano l’albo d’oro degli Europei di categoria, con cinque vittorie a testa, la Germania ha vinto tre volte, mentre il Portogallo non conta nessuna vittoria all’attivo.

LA PARTITA E L’UOMO DEL DESTINO – La Germania parte forte, colpendo una clamorosa traversa con il gioiellino Wirtz. Al termine del primo tempo Vitinha sbaglia tutto davanti a Dahmen. Nel secondo tempo dentro Leao per Mota, ma segna Nmecha, l’uomo prediletto di Kuntz: il classe 1998 dell’Anderlecht, di proprietà del Manchester City dove è cresciuto, è nato ad Amburgo da genitori nigeriani, è cresciuto in Inghilterra acquisendone la cittadinanza ma dopo aver percorso la trafila delle nazionali giovanili inglesi, nel 2019 ha scelto di optare per la Germania, convinto proprio dal suo tecnico. ​Mossa vincente, mentre delude l’attaccante del Milan Leao, subentrato al 46′ e mai in partita.

Tabellino
Germania-Portogallo 1-0 – 49′ Nmecha (G)
Germania U 21 (4-2-3-1): Dahmen; Baku, Pieper, Schlotterbeck, Raum; Maier, Dorsch (dall’84 Janelt); Wirtz (dal 67′ Adeyemi), Ozcan (dal 91’Stach) , Berisha (dal 67′ Burkardt), Nmecha (dall’84 Jakobs).
Portogallo U 21 (4-3-1-2): Diogo Costa; Dalot, Queiros, Leite, Conte (dall’86’ Goncalo Ramos); Vitinha (dal 58′ Francisco Conceicao), Florentino Luis (dall’84 Gedson Fernandes), Braganca; Fabio Vieira; Dany Mota (dal 46′ Leao), Tiago Tomas (dal 58′ Jota).

Commenti