Gli interventi di Marco Rossi, Maurizio Crosetti e Franco Ordine a Radio Punto Nuovo

Rossi (Ct Ungheria): “Allenare il Napoli? Sarebbe incredibile. Germania più organizzata della Francia. Italia miglior squadra finora”

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Marco Rossi, ct Ungheria: “Quando siamo andati via col pullman dopo il Portogallo, c’erano centinaia di tifosi ad aspettarci. Non era facile reagire, ma lo abbiamo fatto contro i campioni del mondo con un atteggiamento più intraprendente, più coraggioso. Speriamo di fare un’altra partita così contro la Germania, sapendo che ci sono superiori. Qualificazione? Penso ad una partita per volta, giocheremo a Monaco. Ho detto ai miei ragazzi che i risultati non può prometterli nessuno, ma si può promettere questo tipo di atteggiamento. Ad oggi, stiamo disputando un europeo al massimo delle nostre possibilità. Anche se dovessimo essere eliminate, la cosa importante è essere consapevoli di aver fatto il massimo. Con la Francia abbiamo osato di più, ci siamo difesi bene di squadra. Con il Portogallo non avevamo fatto quel passo in avanti. Nel nostro girone, la squadra più organizzata è la Germania. Mbappé è un extraterrestre. Questo da solo può risolvere la gara: l’ultimo che aveva questa qualità è stato Maradona. L’Italia? Facendo i dovuti scongiuri, sta dando la sensazione di essere la più forte. Gruppo unito e coeso. Portogallo e Francia non lo hanno dimostrato. Colpo in Germania? Quello che spesso ho detto e che mi gratifica è che in Ungheria sono rispettato come professionista ed amato come persona. I magiari sono caldi, hanno un temperamento simile agli italiani. Panchina in Italia? Spero di arrivare alla fine del mio mandato qui, non ho mai parlato male del sistema calcio italiano. Ci sono tantissimi bravi tecnici, a me non è stata data la possibilità di lavorare ad un certo livello. Ma, è anche colpa mia: dovevo essere più bravo a curare le relazioni. Fiola? È un combattente, per necessità gioca in un ruolo non suo, si sta mettendo a disposizione della squadra. Penso che la Francia batterà il Portogallo, a meno che non vien fuori un pareggio. Ho visto che la Francia ha vinto con la Germania, ma ha fatto fatica. I francesi sarebbero preoccupati di tornare ad affrontarli. Deschamps persona eccezionale, di una serenità unica. Allenare il Napoli in futuro? Tutta famiglia di mia moglie sono tutti stratifosi del Napoli, sarebbe una cosa incredibile. Sarei molto contento già solo se fosse possibile andare a vedere qualche allenamento di Spalletti”.

Crosetti: “Cambio generazionale in questa Italia più importante addirittura di una finale”

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Maurizio Crosetti di Repubblica: “30 senza lode per l’Italia? Non abbiamo discusso la tesi, non c’è la lode accademica, ma dobbiamo lodare una squadra che ha fatto ben più di quello che ci si potesse aspettare. Eguagliata la serie storica di Pozzo. Sembra e rischia di essere troppo. Se esci agli ottavi, Dio non voglia, è addirittura troppo. Stiamo assistendo anche in campionato ad un cambio generazionale, giovani molto forti che possono farci immaginare al di là dell’Ucraina, del Belgio o di un’eventuale finale. Non sono i fuoriclasse marpioni del 2006, squadra formidabile dal punto di vista degli uomini. Erano al massimo della loro storia professionale. Da quei giocatori te lo potevi aspettare un mondiale. Da questi giocatori non potevi aspettarti un Europeo ed invece puoi aspettarti anche questo ora. È cambiata la geografia con tanti giocatori che arrivano dalla “provincia” e che sono determinati. Questo ce l’ha un significato e vale più di una difesa blindata e di un grande centravanti. Sull’inginocchiarsi: senza nemmeno parlarne, tutti dovremmo essere contro le discriminazioni, senza neppure parlarne. È giusto che un atleta, però, decida in libertà di fare o non fare un gesto. Se uno studente decide di non aderire ad uno sciopero non diventa un crumiro o un fascista. Non si può far la morale su tutto. Idealmente, io mi inginocchio: ci mancherebbe altro. Orban in Ungheria sta usando l’Europeo per propaganda politica, quello è un dittatore. Se sei un atleta, però, devi avere libertà di scelta”.

Ordine: “Donnarumma? Darei la mia procura a Raiola solo per farmi portare al camposanto. Calhanoglu un arrapato per i soldi”

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Franco Ordine, giornalista: “La mia procura a Raiola? Solo per farmi portare al camposanto! Mai potrei fidarmi di uno come lui. Dobbiamo mettere fine sul comando nel calcio di agenti e procuratori. Non condivido i metodi di Raiola. Ci ascolta anche il papà di Donnarumma, don Alfonso. Donnarumma ha tutto il diritto di fare nuove esperienze. Ma, aveva il dovere di parlare chiaro. Non doveva far uscire sceneggiate come baciare la maglia. È mancata la trasparenza. La cosa più importante al termine di Italia-Galles, con un pubblico non solo milanista, sono i fischi a Donnarumma. Si è rovinato l’immagine con questi comportamenti. Potrà giocare nel PSG, vincere la Champions, conquistare anche l’Europeo ma il marchio resterà su di lui. Guadagnare 8 o 12 milioni? Non ha nemmeno il tempo per spenderli tutti sti soldi. Nella preparazione alla grande fuga, vi segnalo un altro aspetto pesante. Maldini intervenne spiegando che Donnarumma meritasse rispetto. Oggi, il portiere ha fatto le visite: avete letto qualche dichiarazione per il Milan? No. Qui c’è un cortocircuito. Calhanoglu all’Inter? Ha fatto gli ultimi 4 mesi del 2020 ad un certo livello. Nel 2021, anche causa Covid, non si è ripetuto. Andare all’Inter per 5 milioni, mezzo milione in più del Milan significa essere arrapato di soldi e basta. Non mi sembra uno da prima pagina: bisogna vedere con chi lo rimpiazza il Milan. Se arriva Luis Alberto fai un passo avanti, se lo sostituisci con Zaccagni fai un passo indietro”.

Commenti