Gli interventi di Dario Marcolin, Alessandro Renica e Antonio Petrazzuolo a Radio Crc

Dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 13 sulle frequenze di Radio Crc Targato Italia, va in onda “Arena Maradona”, programma radiofonico sportivo condotto da Gianluca Miranda e Diego Maradona Junior. Nella puntata odierna sono intervenuti il commentatore Dazn Dario Marcolin, l’ex calciatore del Napoli Alessandro Renica e il direttore di NapoliMagazine Antonio Petrazzuolo.

DARIO MARCOLIN

“La richiesta di Emerson Palmieri da parte di Spalletti fa capire che squadra sarà il Napoli”

“Questa è una Nazionale forte, Mancini sta facendo un ottimo lavoro.

Italia-Belgio? Per la prima volta troveremo una Nazionale che ci attacca. Formazione? Per me gioca Chiesa dall’inizio.

Napoli? Potrà esserci continuità al lavoro di Gattuso. Spalletti ha molta esperienza, sa come vincere i campionati e cosa vuol dire allenare una piazza importante come quella di Napoli. Emerson Palmieri è un terzino a quattro ma fondamentalmente un attaccante: è una richiesta di Spalletti e ti fa capire che tipo di squadra vuole il tecnico toscano, una squadra molto offensiva”.

ALESSANDRO RENICA

“A Napoli si dà troppa importanza all’allenatore. In campo ci vanno i giocatori”

“Juventus fuori dalla Serie A se non esce dalla Superlega entro stasera? La normativa dice questo e vedremo se il presidente della Figc dimostrerà personalità e correttezza, questo vale anche per il discorso Salernitana. Il calcio rischia di perdere ancora credibilità.
Napoli di Spalletti? Dobbiamo capire chi rimarrà dopo il calciomercato. Delle volte a Napoli si dà troppa importanza all’allenatore, alla fine sono i giocatori che decidono le partite. L’era sarriana fu segnata da giocatori di caratura importante che arrivavano anche dal Real Madrid, grazie ad un capolavoro di Benitez. Il Napoli trascura molto anche il mercato sudamericano dove ci sono tanti talenti”.

ANTONIO PETRAZZUOLO

“Mi sarei aspettato delle scuse dopo Napoli-Verona. Ecco cosa mi aspetto dalle parole di Adl”

“Oggi nella conferenza stampa di De Laurentiis mi aspetto un presidente a tutto tondo. Parlerà anche del futuro di molti calciatori in scadenza come ad esempio Lorenzo Insigne. Dopo un lungo silenzio che non ho condiviso finalmente ascoltiamo le parole di De Laurentiis, mi sarei aspettato delle scuse dopo Napoli-Verona.

Commenti