EDITORIALE. Questo Napoli ha carattere ed orgoglio, ottimo il primo impatto con Spalletti

Editoriale post gara Cracovia. Sarà un caso ma da quando Luciano Spalletti, toscanaccio puro, come Sarri, ha preso le redini del Napoli, la squadra partenopea, oltre ad aver vinto tutte e quattro le amichevoli disputate, tra cui ricordiamo il brillante successo in casa dei campioni di Germania, ha tirato fuori i cosiddetti attributi, dimostrando carattere ed orgoglio, mai visti sotto la gestione di Gattuso. Ieri, contro il Wisla Cracovia, si è vista ampiamente la voglia di riscattarsi dei partenopei, dopo il vantaggio iniziale dei padroni di casa. Il Napoli è così riuscito a ribaltare il risultato grazie ai gol di Politano, il quale ha anche sbagliato un rigore e di Machach, alla sua seconda rete consecutiva. A differenza dell’allenatore calabrese lo Spallettone di Certaldo non esita a mandare in campo i giovani, che come lui stesso afferma, rappresentano il futuro. Dopo Zedadka e Machach, un altro baby ha debuttato con la prima squadra: si tratta del giovanissimo portiere polacco  Hubert Idasiak, il quale è subentrato nel finale della  ripresa, nel corso della girandola delle sostituzioni, al colombiano Ospina. L’estremo difensore di appena 19 anni,  ha provato, quindi,  la gioia di giocare, anche se per pochi minuti , con i compagni titolari,  in una partita ufficiale, per giunta nella sua terra natia, la Polonia. Un vecchio adagio recita: Chi ben comincia è alla metà dell’opera, e questa squadra, con la permanenza della vecchia guardia e l’innesto di un terzino sinistro di valore ed un centrocampista, a mio avviso, farà molto strada.

Commenti