Compagnoni: “Spalletti allenatore molto bravo, Anguissa può diventare un valore aggiunto”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Maurizio Compagnoni, telecronista.

“Il campionato è apertissimo, le abbiamo chiamate le 7 sorelle anche se qualche sorellina è in difficoltà ma sono 7 squadre che possono sognare. Oltre alla Juve chi esce ridimensionata è la Lazio, specie per il modo in cui ha perso a Milano. Ma parliamo di 7 squadre molto forti. Spalletti? Io sono un estimatore di Rino Gattuso ma è chiaro che il Napoli ha preso un ottimo allenatore, uno dei migliori sulla piazza. Nel girone di ritorno la squadra ha fatto 43 punti, regalando poi punti contro Cagliari e Verona. Perciò è una squadra di per sé molto forte, ora con un allenatore molto bravo. Anguissa? Se si dovesse rivelare il giocatore giusto sarebbe un valore aggiunto per il Napoli.
Fabian Ruiz regista con Anguissa vicino? Nel breve è una scelta obbligata, peraltro sabato l’ho visto determinato e cattivo come mai in passato. Se continuano così potrebbero essere loro i titolari, anche se io per l’importanza tattica non rinuncerei a Demme. Anche Lobotka è molto meglio di quanto fatto vedere finora a Napoli.
Ieri ho commentato Sampdoria-Inter, i nerazzurri mi sono piaciuti. Ci sta che siano i favoriti ma il divario è minimo, anche perché ha perso Lukaku e Hakimi. Sono partiti anche bene ma il divario è quasi inesistente, il campionato si giocherà punto a punto. Ai tanti allenatori che sono arrivati aggiungo anche Zanetti del Venezia, lì peraltro hanno individuato buoni giocatori come Henry.
Leicester-Napoli? Partita complicata, ottima squadra, forte. Però è da giocare, non penso che loro siano stati contenti di trovare il Napoli nel girone”.

Commenti