Gli interventi di Ciccio Baiano, Francesco Flachi e Catello Maresca a “1 Football Club”

Napoli, Ciccio Baiano1 Football Club” su 1 Station Radio: “A certi livelli non si può fare turnover, la sciocchezza di Mario Rui ha compromesso il passaggio del turno. Domenica grande sfida tra Osimhen e Vlahovic, tiferò per

Ieri, nonostante la sconfitta, ho visto un buon Napoli. Se hai voglia di andare avanti in Europa, a questi livelli, non puoi permetterti di fare turnover perché paghi i pochi errori che commetti. Solamente a risultato acquisito può cambiare i tuoi migliori giocatori. Il pareggio a Leicester ci può stare, ma la sconfitta con lo Spartak complica un po’ la situazione perché questanno passa direttamente agli ottavi solo la prima del girone. Resta, comunque, tutto ancora aperto, hanno modo e tempo di recuperare – queste le parole di Francesco Baiano, ex calciatore, fra le tante, di Napoli e Fiorentina, ai microfoni di 1 Football Club, trasmissione prodotta dalla testata IlSognoNelCuore” e condotta da Luca Cerchione e Andrea Fiorentino, in onda dal lunedì al sabato dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -. Espulsione Mario Rui? Non bisogna vedere i fantasmi, perché il Napoli ha disputato la sua partita nonostante luomo in meno, cercando di pareggiare fino allultimo. Il terzino portoghese ha commesso una sciocchezza, e lì il vantaggio degli azzurri è sparito. Il risultato influisce poco sulla partita di domenica contro la Fiorentina, perché resta una sfida complicata per entrambe. Sono due squadre che amano giocare a calcio e non arroccarsi in difesa. Allombra del Vesuvio sono abituati a proporre un calcio offensivo da dieci anni, mentre i Viola hanno vissuto tre anni cercando di pareggiare le partite e non di vincerle. Con Italiano, ora, si assiste ad un modo di pensare totalmente diverso. Hanno annichilito Roma e Inter, perdendo solamente perché è venuta meno la condizione. Quali possono essere gli uomini chiave domenica? Troppo semplice dire Vlahovic e Osimhen, ma se la squadra non propone gioco fanno fatica anche loro. Dipenderà dallatteggiamento e dal calcio che si proporrà. Per quale squadra faccio il tifo? Sono da sempre tifoso del Napoli, ma ho il cuore diviso a metà. Di solito nel girone dandata tifo al 50% per una e 50% per laltra, mentre in quello di ritorno per la squadra che ha più possibilità di vincere qualcosa. Negli ultimi anni, dunque, soprattutto per gli azzurri. Prima o poi arriveranno al traguardo Scudetto. Empoli? Non si salverà tranquillamente, ma è un progetto importante. A differenza di altri che devono salvarsi, ha meno pressione. Per loro è normale lottare per non retrocede, se ci sono sconfitte non fanno un dramma. Inoltre, hanno un allenatore preparatissimo. Sono fiducioso per loro, le squadre che giocano bene devono salvarsi.

Fiorentina, Francesco Flachi 1 Football Club” su 1 Station Radio: “Gioca il miglior calcio italiano insieme al Napoli. L’esperienza di Spalletti sarà valore aggiunto, domenica. Sulla Sampdoria

Italiano ha rigenerato la Fiorentina. È stato bravo a lavorare sulla testa dei calciatori, recuperando ragazzi per i quali sono stati spesi soldi importanti e che non sono riusciti ad incidere, come Duncan, Saponara e Benassi. Lallenatore viola sta schierando tutti nei ruoli giusti, e in questo modo sta ottenendo risultati importanti. È la sorpresa del campionato, e si sono guadagnati sul campo questo appellativo. Un plauso va fatto anche alla società, che ha imparato dagli errori, capito la situazione e, successivamente, dato unidentità a questo club – queste le parole di Francesco Flachi, ex calciatore, fra le tante, di Fiorentina e Sampdoria, ai microfoni di 1 Football Club, trasmissione prodotta dalla testata IlSognoNelCuore” e condotta da Luca Cerchione e Andrea Fiorentino, in onda dal lunedì al sabato dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -. Il Napoli ha sprecato troppe energie con lo Spartak in vista del match contro la Viola? Credo ci possa essere un calo più mentale che fisico, ma per vincere si può giocare anche diversamente. LUdinese, ad esempio, ha messo in difficoltà una Fiorentina stanca domenica scorsa, ma Vlahovic e gli altri sono riusciti a trovare nuove soluzioni ed hanno ottenuto i tre punti. Comunque, la squadra di Spalletti e di Italiano sono quelle che hanno espresso il miglior calcio. Con lo Spartak è stato un incidente di percorso, ma se il Napoli vuole vincere davvero deve restare tale e dovranno acquisire forma fisica e mentale. Le prime partite sono sempre le più difficili perché non hai la forma e ritmo partita, inoltre ci sono stati anche diversi cambi in panchina e, quindi, alcune hanno bisogno di assimilare ancora i concetti di gioco. Chi può risolverla? Gli allenatori dovranno essere bravi nel preparare la partita e leggerla. Spalletti ha lesperienza per gestire e trovare motivazioni in queste situazioni, mentre, Italiano, nonostante abbia il futuro dalla sua, manca ancora questo step. Dunque, gli azzurri hanno un valore aggiunto. Mi auguro sia una bella partita, ma occhio a non sottovalutare la Viola perché può far male. Sampdoria? Le voci di una possibile cessione circolano da diverso tempo, e sentirle non permette allo spogliatoio di avere la concentrazione giusta. Hanno comunque grandi qualità a centrocampo e in attacco, possono fare bene in campionato.

Napoli, il candidato sindaco Maresca a 1 Football Club” su 1 Station Radio: “Ho fiducia nel lavoro di Spalletti. Mi impegnerò a dare futuro ai giovani attraverso lo sport. Su Bagnoli

La sconfitta di ieri sera in Europa League non influirà sul campionato. Lincidente di percorso dellespulsione di Mario Rui ha condizionato una partita iniziata alla grande, e giocare più di unora con un uomo in meno, in Europa, è complicato. Spalletti è convinto del suo progetto e io sono fiducioso – queste le parole di Catello Maresca, candidato sindaco alla città di Napoli, Magistrato, ed ex direzione distrettuale antimafia e sostituto procuratore per la Procura Generale di Napoli, ai microfoni di 1 Football Club, trasmissione prodotta dalla testata IlSognoNelCuore” e condotta da Luca Cerchione e Janpa, in onda dal lunedì al sabato dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -. La città di Napoli? È una realtà complessa, c’è bisogno di alzarsi le maniche e invertire la narrazione di posto in cui si vive male. Noi napoletani dobbiamo essere fieri di dove viviamo, e dobbiamo fare il necessario per riportare la nostra città ai fasti che merita. Come si può riuscire a far vivere in maniera diversa i cittadini? Lo schema di gioco è importante, ma lo sono altrettanto gli uomini che guidano la squadra come sta dimostrando Spalletti nel calcio. I suoi ragazzi sono più convinti del progetto e mettono in campo più cuore, in questo modo stanno ottenendo risultati positivi. Vale lo stesso anche per la città, c’è bisogno di cuore e impegno da parte dei napoletani e di una guida. Tra i cittadini c’è sfiducia, e noi dobbiamo ripartire da lì: far capire che listituzione può e deve fare bene per Napoli. Cosa riuscirò a realizzare in 100 giorno se dovessi diventare Sindaco? Rimetterò subito le regole al centro di tutto e la legalità come presupposto di tranquillità e dignità dei cittadini. Il nostro compito è recuperare lo spirito napoletano, mi assumo questa responsabilità e impegno solenne. Sport? È un valore assoluto, soprattutto in alcuni quartieri difficili. In questi posti, grazie allattività fisica, possono essere sottratti i ragazzi alla criminalità organizzata. Ho già chiesto un incontro al Coni per affidare alla federazione strutture inutilizzabili. Perché i cittadini dovrebbero votare un allenatore che è già stato esonerato una volta? I napoletani sanno bene cosa fare, vogliono una guida autorevole, qualcuno che dia loro una speranza e che rappresenti un futuro, in sintesi un progetto affidabile. Le persone meritano una garanzia, dobbiamo siglare un patto sociale con loro e lho fatto in questa campagna elettorale. Siamo fiduciosi, tra qualche giorno avremo anche la responsabilità di governare. Bagnoli? Già sto facendo qualcosa per questo paese, mentre altri promettono miliardi da Roma mai arrivati. Draghi ha proposto un sindaco-commissario con poteri straordinari, io, invece, la riqualificazione del ponte Morandi. A questo progetto sto lavorando con il ministero competente, Maura Castagna, già da prima del voto. Oggi attraverserò tutta la città e ringrazierò i cittadini per ciò che mi hanno dato in questa campagna elettorale.

Commenti