Pedullà: “Lobotka aspetta il Napoli, il centrocampista ha rifiutato tante offerte”

A Radio Crc nella trasmissione “Si Gonfia la rete” di Raffaele  Auriemma é intervento Alfredo Pedullà, esperto di mercato

“Cristiano Ronaldo-De Laurentiis è un discorso che mi fa dormire la notte: capire chi dice la verità non mi interessa, bisogna guardare avanti. Terzino basso? Il Napoli è in stand-by: vuole fare le cose con calma. L’Inter aspetta Vrsaljko mentre Lobotka aspetta il Napoli. Il centrocampista ha rifiutato tante offerte ed è in rotta di collisione con il suo club. Il suo entourage voleva spingerlo in situazioni diverse, ma il ragazzo aspetta Napoli. E’ vero che il centrocampo azzurro è sovraffollato e quindi è probabile che ci possano esserci delle cessioni, ma ad esempio Alberto Grassi è in uscita ed è complicata la pista Parma per ciò che sta accadendo. Sono curioso di vedere Hamsik in cabina di regia: è una cosa nuova e in tanti
aspettano riscontri in campo. Segnalo lo stato d’animo di Lobotka che voleva lasciare il suo club, il Celta Vigo, ed accasarsi al Napoli già 20 giorni fa. Portiere? Non escludo che il Napoli possa restare così. E’ una brutta rogna quella che ha colpito Meret, ma non è la fine del mondo, non è un dramma. Le valutazioni si faranno passo passo con la situazione fisica di Meret. Se si accorceranno i tempi di recupero di 10 giorni, il Napoli può restare anche così. Higuain? E’ una storia che ho tirato mesi fa in ballo. E’ una situazione che sta andando: da 54 a 57milioni di sterline. La Juventus vuole rientrare subito dall’investimento fatto per Ronaldo così vorrebbe aggiungere ad Higuain anche Rugani. Il Milan su Higuain invece si è fermato, mentre il Chelsea con il nuovo allenatore inizierà a fare sul serio: puntato Allisson che è in pole, ma occhio al Liverpool. Cavani-Napoli? Poche possibilità, ma non posso escludere nulla perché è un mercato bellissimo. Cavani sul mercato dopo i flop di molti attaccanti durante il Mondiale ha una valutazione incredibile: potrebbe bussare tranquillamente la posta del Psg per l’aumento. Se Cavani poi ama la città di Napoli e decide di ritornare nonostante il mondiale fatto per me sarebbe sorprendente. Ancelotti? L’atto di grandezza di non stravolgere quanto fatto da Sarri è da apprezzare. L’approccio del mister è stato fondamentale, ed è un assegno in bianco da riempire. Cristiano Ronaldo è stato male quando Ancelotti è andato via. Mi preoccupa la ricerca spasmodica del
nome, bisogna cancellare questa mentalità: ogni giorno non si può memorizzare un nome nuovo. Allenatore primavera Napoli ? Bollini ha detto no al Napoli perché vuole allenare in B. C’è stato anche un incontro con De Laurentiis, ma il no di Bollini è definitivo. Occhio a Baronio. Chelsea-Juventus? Oggi ci saranno gli incontri tra i club. Saranno i campi principali, poi toccherà a Milan e Inter”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsablità dal contenuto dello stesso

Commenti