NAPOLI-BOLOGNA, LE PAGELLE: FABIAN SPAZIALE! INSIGNE CON PERSONALITÀ, DIFESA AL TOP

OSPINA 6: Praticamente inoperoso per tutta la gara, se si eccettua una parata su calcio di punizione di Orsolini nella ripresa. Bravo in un’uscita su un calcio d’angolo pericolosissimo nel primo tempo.

KOULIBALY 7: Un muro invalicabile, ormai le sue prestazioni non fanno più notizia. Barrow e, a turno, Orsolini, completamente annientati.

RRAHMANI 6,5: Attento e diligente, questa sera si fa apprezzare anche con qualche interessante cambio di campo. Non più una sorpresa: con KK forma una coppia ben assortita.

MARIO RUI 7: Sta interpretando il ruolo del terzino nel modo più moderno possibile, con tutti i suoi limiti. E lo sta facendo benissimo. Anticipi in fase difensiva e costanti proiezioni offensive. (GHOULAM: Riassapora il campo dopo oltre 7 mesi. Speriamo sia di buon auspicio)

DI LORENZO 7: Spinge in maniera continuativa sull’out di destra, ma si fa apprezzare maggiormente nel risolvere situazioni complicate in fase difensiva, dove è sempre ben posizionato.

FABIAN RUIZ 7,5: Il migliore in campo. Precisione e qualità nei passaggi e sempre posizionato bene in fase di non possesso, grazie anche al compagno di reparto. L’anno scorso c’era un problema Fabian, ma evidentemente non era in campo….

ANGUISSA 7: Ormai non più una sorpresa: con lo spagnolo forma probabilmente la migliore coppia di centrocampo dell’intero campionato di serie A, per qualità e caratteristiche. Colpisce l’incrocio con un gran tiro da fuori area: se inizia anche a segnare…. (DEMME SV)

ELMAS 6: Si fa apprezzare per il dinamismo, che non gli manca. Da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. (MERTENS SV)

LOZANO 5,5: Ancora lontano dalla migliore condizione psicofisica, si fa notare solo per qualche fallo nei recuperi difensivi. (POLITANO SV)

INSIGNE 7: Due rigori su due, calciati come si deve, scrollandosi di dosso le tensioni delle ultime settimane. Personalità e qualità. (ZIELINSKI: Non ancora al meglio, e si vede)

OSIMHEN 6,5: Pochissimi spazi stasera per il nigeriano, in uno dei quali è abile a servire una palla d’oro ad Insigne nel primo tempo, che non sfrutta al meglio. I due rigori nascono dai suoi movimenti (sebbene il secondo sia quanto meno generoso). Con qualche spazio in più nella ripresa, prova anche lui ad entrare nel tabellino marcatori, senza fortuna. Prezioso.

Commenti