Le due battistrada di questo campionato marciano a suon di record

Dopo undici giornate il campionato di serie A 2021/22 ha incoronato le due formazioni più forti, almeno per ora,  di tutte le altre cosiddette big. Solamente i campioni d’Italia dell’Inter, terzi, sono nella scia di Napoli e Milan, però lontani sette punti, 24 contro i 31 delle capolista.  Dodici punti, invece è la distanza sulle quarte, mentre la super blasonata Juventus di Allegri ha appena 15 punti, che l’hanno fatta sprofondare in un vero abisso. Dieci successi ed un pareggio, nelle prime 11 partite della stagione, rappresentano un record invidiabile per la massima serie. Per il Napoli, tuttavia, non è una novità, difatti sotto la gestione di Maurizio Sarri, nel campionato 2017/18. i partenopei ebbero lo stesso ruolino di marcia. Viceversa per la squadra rossonera si tratta di un primato assoluto; prima d’ora il Milan non era mai  stato capace, nella propria storia, di collezionare tale record nelle prime undici uscite. Andando a ritroso nel tempo notiamo che solo la Juve e la Roma riuscirono nell’impresa di vincere dieci gare su undici ad inizio del torneo;  i bianconeri, raggiunsero questo exploit, infatti, nelle stagioni 2005-2006 e 2018-2019, rispettivamente con Capello e Allegri, in panchina ed entrambe le volte, alla fine, si laurearono campioni d’Italia. Invece la formazione capitolina  vi riuscì, con al timone il francese Rudi Garcia,  nell’annata 2013-2014 ma, come il Napoli di Sarri, al termine, arrivò soltanto seconda.  Attualmente, le due prime in classifica, Milan e Napoli avanzano prepotentemente  la propria candidatura al titolo, rinverdendo i duelli di fine anni 80, inizio 90, a suon di numeri impressionanti e costruendo un autentico  solco con le concorrenti. Ad un terzo della stagione tutto lascia presagire che la lotta per lo scudetto, sicuramente avvincente, sarà al massimo fra tre squadre, visto che potrà dare fastidio agli azzurri e ai rossoneri, esclusivamente la compagine di Inzaghi, che possiede una rosa all’altezza delle due rivali.

Commenti