Gli interventi di Pasquale Salvione e Pasquale Cassese a “1 Football Club”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Salvione, giornalista del Corriere dello Sport. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Spalletti ha rivalutato le seconde linee, così si può affrontare i tanti impegni e la Coppa d’Africa

“Il Napoli sta giocando un gran calcio, giovedì è arrivata una meritata vittoria contro il Legia che ha portato il primo posto nel girone di Europa League. Grandi risposte per Spalletti da parte delle seconde linee, le quali si sono fatte trovare pronte e hanno dimostrato che il gruppo sta crescendo in tutta la sua rosa. Questo è fondamentale in vista della Coppa d’Africa ma non solo, perché la stagione è lunga e ci sarà bisogno di interpreti diversi. Demme ha dimostrato di poter sostituire egregiamente i mediani, Ounas ha fatto un rientro in campo che definirei stuzzicante: con i cinque cambi Luciano è molto bravo, e quando hai a disposizione gente che riesce a spaccare la partita come l’algerino, diventa un’arma in più. Verona? Oggi non c’è una partita facile in campionato. I ragazzi di Tudor hanno dato lezioni di calcio a Lazio e Juve, ed anche quando non hanno vinto hanno dato filo da torcere. Con Igor è tornata la mentalità di Juric. Il Napoli, però, oggi è mentalmente pronto e sta dimostrando di aver risolto il problema nell’affrontare le piccole che, spesso, abbiamo visto in passato. Formazione? A meno che non arrivino notizie differenti dalla rifinitura, sarà la seguente: Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Fabiàn, Anguissa; Politano, Zielinski, Insigne, Osimhen. Fabian, Osimhen ed Insigne dovrebbero esserci, seppur non al top della forma. Juan Jesus? Mi è sembrato in palla, giovedì, ed in questa stagione Spalletti è stato bravo a rivalutare le seconde linee, pertanto credo che sarà pronto per affrontare il Verona”.

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Cassese, imprenditore ed opinionista. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Adl è migliorato nella comunicazione, sta dando equilibrio alla squadra. Zielinski meglio di De Paul

“Spalletti ci sta abituando ad avere diciotto calciatori a disposizione. Lui parla di titolari dei 45 minuti ed i titolari del secondo tempo. L’esempio lampante sono Mertens ed Ounas: il primo è entrato e ha segnato, il secondo ha fatto un gol clamoroso. Finalmente possiamo dire di avere un tecnico di livello, favorito anche da un Adl che sta dando equilibrio all’ambiente. Spero che il presidente continui così con la comunicazione e mi auguro che annunci presto il rinnovo di Insigne. Zielinski? Cito Guidolin, il quale diceva di arrabbiarsi spesso col polacco perché era un fuoriclasse che non era convinto di esserlo mentalmente. A tratti, anche a me sembra che non si renda conto di quanto sia forte. A giugno si parlava della possibilità di arrivare a De Paul, io non ho mai preso in considerazione l’argentino perché Piotr non ha nulla in meno, anzi, sono certo abbia qualcosa in più. Juan Jesus? È molto bravo nell’anticipo, e giocherà con Rrahmani che è un centrale tecnico: credo siano una coppia ben assortita. Tenuta fisica? Non sarà un problema, perché giocherà da centrale sinistro ed avrà al suo fianco Mario Rui, un calciatore in gran forma. Sono convinto che il Napoli sfonderà proprio dalla fascia sinistra”.

Commenti