Bagni: “Il Napoli non doveva fare niente sul mercato, squadra già molto competitiva. Juve? Paratici ha dato una mano”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Salvatore Bagni, dirigente.

“Cosa cambia dopo il mercato? Cambia che ora la Juventus ha la possibilità di tornare in Champions. Si sono mossi in modo massiccio e di qualità, peraltro hanno fatto anche uscire giocatori per incassare. Loro non possono non finire nelle prime 4 in base al loro pensiero. Cosa penserà Morata di Vlahovic? Alla Juve interessa poco, ha dimostrato di non essere un bomber. Avranno fatto dei discorsi molto realistici. Hanno diminuito il monte ingaggi e hanno migliorato la squadra con intelligenza. La Juventus ha fatto movimenti importanti, anche le uscite di Ramsey e Kulusevski che non servivano. Lo svedese è giovane e poteva dimostrare ma la Juve non aveva tempo, Paratici gli ha dato una mano.
Chi non aveva bisogno di fare niente sul mercato era il Napoli, la squadra è tosta e ha giocatori importanti. Il Milan ha preso solo Lazetic ma va considerato che è l’unica squadra delle big che non ha coppe europee. Inter? Prendere Gosens è stato un grande colpo. In più hanno preso Caicedo che sarà molto utile. L’Atalanta poi ha preso Boga e Mihaila, non dimentichiamocelo. Il Napoli ha fatto benissimo a non muoversi. Questa squadra può vincere tutte le partite o fare un filotto, in assoluto. Si può far paura all’Inter. La società non si è mossa perché ha compreso il valore della propria rosa. Quando torneranno Koulibaly e Anguissa vedremo come finirà ma siamo molto competitivi.
Chi può essere ceduto l’anno prossimo? Temo Fabian Ruiz, ho paura che possa andare via e che non ci possa essere un accordo sul contratto”.

Commenti