Spalletti in conferenza stampa: “Che figata la gara di domani! Koulibaly? Sceglierò domani”

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, presenta in conferenza stampa da Castelvolturno la gara di domani contro l’Inter.

Koulibaly gioca? Mi sembra irrispettoso soprattutto per chi dovrebbe fargli posto, se dovessi scegliere di farlo entrare dal primo momento. È chiaro che Koulibaly è un calciatore differente, non voglio parlare solo di calcio. Basta guardare cosa ha fatto dopo aver vinto la finale, per prima cosa è andato a salutare gli avversari, soprattutto quelli che avevano sbagliato il rigore. Racconta di uno spessore differente, tutti avremmo fatto qualcosa diverso. Ma dunque va fatta una valutazione sulle gare che ha giocato lì e rispettare chi ha giocato al posto suo. In ogni caso tutto quello che faccio è una scelta giusta, ma si aspetta domani per dare la formazione”

È bene precisare che il nostro obiettivo era quello di metterci dietro alle più forti del campionato e rientrare tra le prime quattro. Sappiamo che vincendo questa gara potremmo essere catapultati verso quest’altro obiettivo. Questa è una figata come situazione, abbiamo passato la settimana col sorriso sulla bocca”.

In quel momento difficile siamo stati capaci di tenere la schiena dritta. Durante la settimana con la Juve, dove tutti dicevano che era meglio rinviare quella gara, loro mi hanno fatto vedere che avevamo voglia di giocarla quella gara ed hanno fatto una grande risultato. Sono tranquillo perché conosco la qualità dei calciatori e delle persone, sotto questo punto di vista sono in una botta di ferro. Questo è un gruppo fantastico, che in questi anni ha fatto vedere che ci tiene a questa maglia e probabilmente ha raccolto qualcosa meno di quello che meritava”.

Non mi devo prendere nessuna rivincita con l’Inter. Vado dietro al mio lavoro come professionista. Devo essere fortunato a trovare giocatori che la pensano come me, che mi fanno fare bella figura. Questa è una gara importante, arriviamo a giocare questa partita così importante grazie a tutto il lavoro che abbiamo fatto dal ritiro di Dimaro fino a oggi. Mica per me sarà una rivalsa, lì ho lasciato giocatori che stimo moltissimo e che a loro volta stimano me”.

Commenti