La finale di Champions League si giocherà a Parigi

Stade de France, nel sobborgo parigino di Saint-Denis, come decisione in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Lo ha ufficializzato la Uefa in una nota.

La UEFA ha anche deciso che sposterà anche la sede di tutte le partite dei tornei che controlla che avrebbero dovuto essere giocate in Russia e Ucraina, sia che coinvolgessero club o squadre nazionali. Al momento, ciò riguarda solo una partita di club: la prossima partita casalinga dello Spartak Mosca in Europa League.

Negli ultimi giorni la UEFA è stata ampiamente sollecitata, privatamente e pubblicamente, da funzionari britannici per il trasferimento della finale di Champions League a Londra. L’idea è stata rapidamente respinta e Parigi è emersa come il miglior candidato per sostituire San Pietroburgo, anche alla luce del fatto che non ospitava la finale di Champions dal 2006 e perché la Francia detiene attualmente la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea. Giovedì il presidente della UEFA, Aleksander Ceferin, si è recato nella capitale francese per incontrare il presidente della Francia, Emmanuel Macron, per finalizzare l’accordo.

Sarà il terzo anno consecutivo in cui la finale di Champions League ha dovuto essere trasferita, con le due edizioni più recenti spostate in Portogallo a causa delle preoccupazioni per il coronavirus. La finale di Parigi sarà anche la prima volta dallo scoppio del coronavirus che la partita si giocherà a stadio pieno.

Calcioefinanza.it

Commenti