Gli interventi di Antonio Giordano, Pino Taormina e Ciccio Marolda a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Giordano, giornalista 

“Nel calcio ci sono gli avversari, le giornate storte e non bisogna demonizzare il momento. E’ andata così, è stata più brava la Fiorentina, ora è importante reagire. Aspettiamoci qualsiasi cosa nelle prossime 6 giornate perché credo che nessuna le vincerà tutte. 

Certe valutazioni sono un po’ figlie del momento. Il Napoli ha vinto a volte bene, altre di striscio, ha perso a volte male, altre di striscio. 

Di Allegri non bisogna fidarsi perché ha capacità strategiche superiori alla media. Se La Juve avesse battuto l’Inter, sarebbe in corsa e mi limito a questo. 

Faccio fatica a credere che il Napoli possa giocare con Politano, Mertens, Insigne e Osimhen insieme. Il Napoli ha fatto i punti che ha, grazie anche al gioco di Spalletti. Il cambio modulo, credo che il tecnico lo abbia preso in considerazione già domenica. Continuo a pensare che il 4-3-3 ti riempie meglio il campo, ma il Napoli è arrivato lì su attraverso lo sviluppo di un calcio che a Spalletti ha dato tanto”. 

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Pino Taormina, giornalista 

“Stamattina sono tornato alla mia università, in vista dell’incontro tra Spalletti e gli studenti. Dalle parole che ha detto ai ragazzi ho capito che c’è voglia di riprendersi subito, non è stata alzata bandiera bianca. Solo l’Inter, vista la rosa, potrebbe vincerle tutte, ma credo che alla fine lo scudetto non andrà a chi le vincerà tutte e 6 perché non credo che chi è lì davanti le vincerà tutte. La sconfitta pesa sulle convinzioni del Napoli che sta sprecando troppe occasioni.  

Non perdere contro la Roma, darebbe al Napoli la certezza della Champions e renderebbe la stagione del Napoli positiva. Certo è che il Napoli così non è più proponibile per cui immagino che lunedì qualche cambio Spalletti lo farà. 

Il Napoli non rientra nel rischio di sanzioni in termini di punti. La richiesta della Procura è pesantissima, ma adesso tocca al Napoli difendersi e spiegare che è difficile poter dire quali sono i prezzi dei giocatori e che non sono i siti specializzati a poter decidere quanto costa un calciatore”. 

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Ciccio Marolda, giornalista

“Non c’è nessuna sentenza perché questo campionato è ancora in bilico visto che non c’è una squadra che comanda. Il Napoli dovrebbe pensare solo a ricompattare l’ambiente e far allenare la squadra giovedì al Maradona potrebbe creare un feeling importante in questo finale di stagione. Non accadrà, ma credo che possa far bene a tutto l’ambiente. 

Temevo la partita con la Fiorentina così come temo la gara con la Roma perché parliamo di squadre che giocano bene e che hanno la testa sgombra”. 

Commenti