ANTEPRIMA PARTITA NAPOLI vs GENOA – Ultimo match interno stagionale degli azzurri

Il Napoli sta preparando al Konami Center di Castel Volturno la sfida con il Genoa che se per gli azzurri non è delle più importanti, è fondamentale, viceversa, in ottica salvezza, per i rossoblù genoani che hanno l’obbligo di portare a casa i tre punti per sperare ancora. Per il capitano Lorenzo Insigne, quella di domenica sarà l’ultima sua apparizione al Maradona, motivo per accommiatarsi dal pubblico partenopeo nel migliore dei modi. L’allenatore del Napoli  Spalletti, osteggiato da una frangia di pseudo tifosi, confermerà certamente  il suo modulo preferito ossia de il 4-2-3-1, e probabilmente scenderà in campo la medesima formazione che ha vinto a Torino, sabato scorso. Tra i pali, quindi Ospina, dietro il quartetto difensivo composto da  Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. A centrocampo Fabiàn e Anguissa, mentre alle spalle dell’unica punta Osimhen si muoveranno Lozano, Mertens e Insigne. Come dicevamo, il Genoa farà di tutto per vincere a Fuorigrotta per continuare a coltivare il sogno di restare in A. Blessin dovrà fare a meno, ancora una volta, di Sturaro, in sua vece dovrebbe esserci sempre Galdames. In difesa davanti a Sirigu, agirà il pacchetto difensivo con Hefti, Bani, Ostigard e Criscito, infine in avanti Destro potrebbe essere lanciato a rete  da Gudmundsson, Amiri e Ekuban. Di conseguenza, ecco i due probabili schieramenti di Napoli e Genoa:

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Politano, Mertens, Insigne; Osimhen. All. Spalletti

GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Bani, Østigard, Criscito; Badelj, Galdames; Ekuban, Amiri, Portanova; Yeboah. All. Blessin

Veniamo, come d’abitudine, ai numeri della partita; tra serie A, B., Divisione Nazionale e Coppa Italia, azzurri e rossoblù si sono affrontati, in totale, in 122 occasioni. Il bilancio vede i partenopei in vantaggio per 46 successi contro 36 dei genoani, 40 i risultati nulli. Il Napoli ha vinto 16 delle 24 gare di Serie A contro il Genoa, giocate negli ultimi dieci anni, inoltre  è imbattuto da 12 incontri interni  in campionato e non ha incassato reti, in quattro delle cinque più recenti gare. Dal canto suo la formazione ligure non espugna l’impianto di Fuorigrotta dal lontano campionato 2008/09, allorchè si impose per 1 a 0. Nell’incontro di andata, al Ferraris, gli uomini di Spalletti, nel finale, ebbero la meglio per 2 a 1, grazie ad un gol di Andrea Petagna.Nel torneo scorso, invece, l’undici, allora guidato da Gattuso, vinse al San Paolo con il risultato tennistico di 6 a 0. Entrambe le squadre giungono a questo confronto diretto, reduci da successi, tuttavia, curiosamente in questa stagione il rendimento casalingo degli azzurri, è stato molto deludente, ben cinque le sconfitte subite in campionato, mentre gli ospiti lontano da Marassi hanno conquistato complessivamente solo 11 punti, frutto di una vittoria, otto pareggi e ben 9 ko, segnando 13 gol e subendone 32.

Commenti