Out out Corte federale FIGC a De Laurentiis a vendere il Napoli o il Bari entro il 2024, ma il presidente non si arrende

Come noto è stato respinto il ricorso del Napoli, nella persona del patron azzurro, riguardo alla multiproprietà di Napoli e Bari, per cui De Laurentiis sarà obbligato a tenere un solo club. Tuttavia l’avvocato Grassani, legale della SSCN, ha già annunciato che il suo assistito si rivolgerà al Collegio di Garanzia del Coni. Quest’ultimo ha dichiarato che trascorreranno almeno quaranta giorni per il pronunciamento definitivo su questa diatriba. Intanto l’avvocato ha precisato che, al momento, non vi è alcun acquirente interessato al Bari o al Napoli.  Qualora non ci fossero compratori alla scadenza 2024, il club più giovane verrebbe escluso dal campionato, proprio ciò che sarebbe successo alla Salernitana senza l’intervento all’ultimo minuto, del nuovo presidente.  Ma ragionando per assurdo, in caso di promozione della squadra pugliese in massima serie, alla fine della stagione che comincerà tra 60 giorni, De Laurentiis dovrebbe, per forza maggiore, anticipare di un anno la vendita di una delle due società. Ma questo lo scopriremo più in là.

Commenti