Gli interventi di Gianluca Monti, Francesco Baiano e Salvatore Soviero a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto il giornalista Gianluca Monti.
“So che il mercato è strano, molto lungo ed è iniziato presto. I ritiri stanno già per partire, perché i campionati iniziano in anticipo, il che rende il mercato anche breve.
Per Mertens non sono arrivate quelle offerte che gli hanno rubato il cuore, che è napoletano, ovvero che giocano in Champions e lottano per il titolo.
Per Koulibaly il discorso è simile, la società aspetta qualche offerta importante. Koulibaly, in ogni caso, uscirà rafforzato da questa situazione.
A me sembra che le idee del Napoli sul mercato siano chiare, c’è stata confusione sulla comunicazione viste le diverse dichiarazioni tra presidente e allenatore.
Sta prendendo un 4 centrale, Ostigard, al posto di Tuanzebe e tratta Deulofeu. Sta facendo un mercato ordinato che va verso 22 giocatori omogenei.
Credo che Spalletti abbia espresso una posizione chiara già l’anno scorso su Koulibaly. Dovesse andar via Koulibaly, come per tutto l’ambiente Napoli, sarebbe una grande batosta ma Spalletti non lascerebbe Napoli.
Il Napoli non sta facendo una campagna acquisti migliorativa di quello che c’era, ma proverà a mantenere un livello alto”.

A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto l’allenatore Francesco Baiano.
“Deulofeu è un giocatore che mi piace tanto, è maturato molto e quest’anno ha fatto molto bene, può giocare sia da esterno che da sotto punta. Deve sostituire un giocatore come Insigne che negli anni ha fatto la storia, però è un bel giocatore.
Mi auguro che il Napoli si possa rinforzare, però bisogna aspettare. Abbiamo preso un giocatore che è un grande talento ma viene a giocare in un campionato molto difficile.
Ostigard non è Koulibaly, è giovane e molto fisico ma deve crescere. Arrivi in una piazza difficile e se non c’entri la Champions è un fallimento, molti giocatori potrebbero risentirne.
Quando arrivi in una nuova squadra c’è, sicuramente, grande entusiasmo ma non so se portano qualcosa in più rispetto agli attuali”.

A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto l’ex portiere Salvatore Soviero.
“Il campo da, sicuramente, ragione a Ospina. La società ha tracciato una linea, inoltre andare via a parametro zero è difficile poiché o sei un fenomeno o rimani senza squadra.
Ospina non vale i soldi richiesti, soprattutto in un Napoli che si sta ridimensionato. Di soldi ne girano pochi e bisogna dare il giusto valore alle potenzialità di un giocatore. Ospina per me non vale nemmeno 2 milioni di euro.
Il Napoli ha avuto portieri con le stesse caratteristiche: non vedo differenze tra Sepe e Ospina. Come personalità Ospina e Sepe sono alla pari, inoltre entrambi sono bravi con i piedi.
Ci sono portieri giovani che guadagnano meno di Ospina e sono anche più forti di lui. I portieri devono avere personalità.
Il Napoli ha già investito tanto su Meret, o li brucia o cerca di dare valore ai soldi spesi. Un bidone è quando, alla luce di 4/5 anni, i soldi vanno persi.
Meret ora deve dimostrare il reale valore, se uno è fenomeno gioca.
Il problema è affrontare un campionato quando le cose vanno male.
Una cosa è capire di calcio, mentre un’altra è capire le dinamiche del calcio”.

Commenti