Conferenza stampa Genoa-Benevento, Caserta: “A Genoa con le certezze del primo tempo contro il Cosenza”

Vigilia delicata per il tecnico del Benevento. La sfida contro il Genoa dirà molto sul futuro di Caserta. Nelle ultime ore è circolato con insistenza il nome di Daniele De Rossi. Ecco quanto affermato alla stampa presente:

Koutsoupias non sarà disposizione perchè ha avuto un piccolo problemino al ginocchio. Sappiamo le difficoltà della partita con il Genoa, che è una corazzata, ma andiamo ad affrontarla con lo spirito giusto. Le voci di mercato? Quando ho iniziato a fare questo mestiere ho messo in preventivo certe cose. Per quanto mi riguarda sono pagato per fare bene e lavorare per gli obiettivi prefissati che sono diversi rispetto a quelli dell‘ anno precedente. Penso al Genoa che è la cosa più importante in questo momento. Con il Cosenza potevamo andare a riposo con almeno due gol di vantaggio. Siamo stati condizionati dagli episodi. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Cosenza e Genoa sono squadre diverse. I liguri faranno di tutto per fare la gara, a differenza del Cosenza che era venuto per ripartire.

A chi dice che abbiamo una manovra prevedibile e occupiamo l’area avversaria con pochi calciatori, dico che lo scorso anno, fino alla penultima gara, eravamo il migliore attacco. Non ottieni questo dato per puro caso. In Coppa Italia con il Genoa abbiamo creato poco ma c’è anche l’avversario. Con il Cosenza abbiamo finalizzato poco pur creando tanto. Lo scorso campionato ci sono state tante gare dove abbiamo costruito molto ma concluso poco. Con il lavoro, però, fino alla terzultima gara di campionato, siamo arrivati a giocarci la serie a diretta. Qualcosina di buono questa squadra ha fatto. Non nego che siamo stati molto altalenanti. Lo stato mentale incide dopo una sconfitta, ma dobbiamo essere bravi a reagire. Le certezze sono quelle di aver visto una squadra in crescita ma bisogna limare alcuni difetti. Il primo tempo ho visto una buona squadra. Dobbiamo ripartire da quanto visto nella prima frazione.

Sul mercato serve più un play che una mezzala. Tello è dispiaciuto per l’ errore commesso. Sa che deve migliorare alcuni aspetti. In tutte le società si tende sempre a dire che la squadra non sia con l’ allenatore quando le cose non vanno bene. Posso dirvi che non è così. Nessuno è contro l’ allenatore. Me ne sarei accorto se fosse stato il contrario. Abbiamo solo il lavoro per poter migliorare. Il mio compito è riuscire a far dare il massimo a tutti i calciatori. Dobbiamo limare i nostri difetti ma bisogna avere tempo e pazienza. Barba è a disposizione nonostante la volta scorsa non si sia allenato”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.