Pasculli: “Napoli fortissimo, per il Lecce sarà dura”

L’ex attaccante del Lecce, Campione del Mondo con l’Argentina nell’86, Pedro Pablo Pasculli, è intervenuto a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni:

“Il Lecce non meritava di perdere con Inter e Sassuolo, quella di Baroni è una buona squadra, stasera per i giallorossi non sarà facile, il Napoli è una grande squadra e giocare al Maradona, in un clima sicuramente caldo, sarà sicuramente dura per i salentini.

“Curioso di vedere all’opera Simeone, per un argentino giocare al Maradona dev’essere straordinario”

Il Napoli è davvero forte, il mercato di Giuntoli mi è piaciuto molto, ci sono attaccanti di grande valore e la squadra mi sembra molto quadrata, equilibrata anche nella fase difensiva. Sono curioso di vedere all’opera il Cholito Simeone, per lui che è argentino sarà un grande orgoglio indossare la maglia azzurra al Maradona. Mi piace molto come attaccante, caratterialmente mi ricorda il padre, Diego, che conosco molto bene: Giovanni è un lottatore come lui.

Quanto costerebbe Maradona? Oggi non ci sarebbero abbastanza soldi per comprarlo. Sento parlare di centinaia di milioni di euro per buoni calciatori, oggi Diego non avrebbe prezzo. Onorato di aver giocato con lui, aver vinto il Mondiale in Messico è stata la cosa più bella della mia carriera, il gol all’Uruguay – chiude Pasculli – lo ricorderò sempre con orgoglio”.

Commenti