VELA – 2022 Campionati Mondiali 49er, 49erFX, Nacra 17: il vento rafficato e oscillante mischia un po’ le carte

Terza giornata di regate ad Halifax, protagonista il vento che complica i campi di regata per tutte le classi impegnate. Le classifiche ne risentono non tanto per le posizioni quanto per i punteggi. Nei 49er due equipaggi italiani passano in Gold Fleet (Crivelli Visconti – Calabrò e Ferrarese – Chistè), nei 49erFX qualche passo avanti per tutte le azzurre, nei Nacra 17 tutti e tre gli equipaggi nelle zone alte della classifica.

Per tutte le informazioni sull’evento:
https://49er.org/event/2022-world-championship/

49er

La classifica overall dopo 8 prove:
1° Lambriex – Werken (NED)
2° Botin – Trittel Paul (ESP)
3° Dunning Beck – Gunn (NZL)

Gli italiani in gara:
13° Crivelli Visconti – Calabrò (ITA)
18° Ferrarese – Chistè (ITA)
39° Anessi – Gamba (ITA)

Le dichiarazioni dei protagonisti:

Marco Anessi: “Oggi ultima giornata di qualifiche: abbiamo disputato 4 prove con condizioni molto difficili, vento da terra oscillante molto rafficato. Purtroppo oggi non siamo riusciti a portare a casa i parziali che ci servivano per entrare nella Gold Fleet. Scendiamo in acqua domani comunque motivati a recuperare tutto quello che possiamo recuperare per concludere al meglio questo Campionato del Mondo.”

Il tecnico FIV Gianmarco Togni: “Si è conclusa una giornata molto complicata con vento al limite, non tanto per intensità quanto per direzione con salto di circa trenta gradi. Queste condizioni hanno reso i risultati di giornata estremamente altalenanti un po’ per tutti gli atleti e gli italiani hanno cercato di difendersi con ordine. C’è soddisfazione per i due equipaggi che hanno raggiunto la Gold Fleet, ma anche Anessi – Gamba hanno provato fino alla fine a centrare questo primo obiettivo. Purtroppo le condizioni del vento hanno reso tutto più complicato e mi auguro che domani possa tornare il vento termico dei primi giorni che consentirà una lettura più chiara del campo.”

49erFX

La classifica overall dopo 9 prove:
1° Bobeck – Netzler (SWE)
2° Aanholt – Duetz (NED)
3° Echegoyen – Barcelò (ESP)

Le italiane in gara:
13° Germani – Bertuzzi (ITA)
25° Omari – Carraro (ITA)
30° Passamonti – Fava (ITA)

Le dichiarazioni dei protagonisti:

Arianna Passamonti: “Giornata complicata con vento oscillante da terra. È stato difficile trovare una costante nelle tre prove data la forte differenza di pressione che ha caratterizzano il campo in ogni lato. Nelle prime due prove siamo riuscite a rimanere costanti e consolidare nei momenti opportuni, portando a casa due parziali discreti. Nell’ultima prova non siamo riuscite a rimanere in fase dopo la partenza e questo ha compromesso il resto della regata. Prossimi giorni è previsto uno scenario diverso e siamo cariche per provare a cambiare il trend.”

Il tecnico FIV Gianfranco Sibello: “Oggi giornata con vento da terra instabile e bucato che ha reso difficile il campo di regata per tutti. I nostri equipaggi hanno avuto buoni spunti e tutti, nonostante qualche errore di troppo, hanno migliorato la loro posizione. Ci sono ancora sette prove e eventuale Medal Race per cui i punti in gioco e le possibilità di migliorare la classifica sono tante. Nei prossimi è previsto un ulteriore cambio di condizioni con meno vento. Possiamo e dobbiamo migliorare: resto positivo perché è l’atteggiamento che voglio da parte di tutti.”

Nacra 17

La classifica overall dopo 9 prove:
1° Tita – Banti (ITA)
2° Ugolini – Giubilei (ITA)
3° Kurtbay – Keskinen (FIN)

Gli altri italiani in gara:
7° Bissaro – Frascari (ITA)

Le dichiarazioni dei protagonisti:

Caterina Banti: “Anche oggi una giornata tricky, difficile, con vento rafficato e oscillante specialmente all’inizio. Abbiamo fatto una brutta prima prova e poi vinto le altre due; oggi c’è stato anche qualche problema con le alghe che erano in mezzo al campo di regata. Siamo ormai a metà campionato, piedi per terra e testa sulle spalle per dare sempre il nostro meglio. Una menzione particolare per la location che è davvero ben organizzata con tutti gli addetti gentili e cordiali.”

Il tecnico FIV Gabriele Bruni: “Giornata complessa per il vento da terra oscillante e rafficato. Tita – Banti nella prima prova sono rimasti senza vento nella prima bolina e quindi in ritardo, ma poi hanno concluso in testa le altre due prove di giornata. Ugolini – Giubilei hanno gestito molto bene la giornata non inciampando in qualche cattivo risultato. Bissaro – Frascari bene nelle boline, hanno perso qualcosa ancora in poppa ma sono fiducioso che nei prossimi giorni possano entrare nei primi cinque in classifica.”

Commenti