Paolo Ascierto, Enzo Bucchioni, Antonio Petrazzuolo e Claudio Pea a Radio Punto Nuovo

Ascierto: “Napoli-Juventus decisivo? Le solite esagerazioni della piazza azzurra… Spero di salutare De Laurentiis questa sera al Maradona”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Paolo Ascierto, oncologo presso l’Ospedale Pascale di Napoli: “Napoli-Juventus decisivo? Sono le solite esagerazioni della piazza napoletana (ride ndr)… Il Napoli è una squadra che sta viaggiando ad un’altra velocità rispetto alle altre, ha un gioco e un vantaggia superiore in classifica. Il passo falso con l’Inter ci può stare, non mette in dubbio il valore degli azzurri. Questa sera sarò al Maradona, mancavo allo stadio da tempo. Il fattore campo ha sempre inciso tanto in gare del genere. Ricordo un 3-1 del Napoli poco prima del Covid. Sicuramente, questa è una squadra tra le più forti degli ultimi anni e questa sera si vedrà. La ricostruzione della Juventus? Se paragoniamo con quanto fatto dal Napoli, ci sarebbe da imparare. Gli azzurri hanno avuto ragione con la politica dei giovani, mentre la Juve ha scelto di puntare su calciatori. De Laurentiis? Non l’ho ancora sentito, spero di poterlo salutare di persona questa sera. Quanto è bello ritrovare lo stadio dopo anni di pandemia? Il momento del Covid è stato tragico a livello mondiale e non ne siamo usciti ancora del tutto. La situazione è diversa, per fortuna, grazie ai vaccini e agli antivirali. Fa meno paura, ma ci sono categorie di pazienti dove bisogna continuare a fare grossa attenzione”.

Bucchioni: “Napoli la vera rivale della Juventus in questi ultimi dieci anni. Kvara? Per ritrovarsi, deve sperare in questo”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Enzo Bucchioni, giornalista: “Mi aspetto un Napoli-Juventus spettacolare, come lo è sempre stata. Questa è la vera sfida degli ultimi dieci anni di Serie A, più del Derby di Italia o delle altre classiche. Il Napoli è stata la vera rivale della Juventus nella storia recente del nostro campionato. I bianconeri sembrano essere in tono minore, ma bisogna fare molta attenzione perché sono tornati a vincere come sanno e a farlo con grande continuità. Il siparietto tra Allegri e Spalletti in conferenza stampa è stato straordinario, sono due personaggi unici. Ognuno ha cercato di gettare pressione sull’altro, ma hanno ragione entrambi. La Juve è stata costruita per vincere lo Scudetto, nelle griglie estive lei era davanti e non il Napoli. Gli azzurri oggi devono andare in campo con la mentalità della vittoria, altrimenti una sconfitta può aprire a considerazioni negative che possono influire sulla seconda parte di stagione. Osimhen-Bremer? E’ il duello chiave per me, anche se non so in che condizioni sia il brasiliano. Fisicamente è il giocatore ideale per marcare Osimhen. La Juve proverà a non fargliela mai arrivare, con una difesa davvero anni ’70 che sta portando davvero tanti frutti. Dal 1′ nel Napoli mi aspetto Lozano se sta bene, che può creare superiorità numerica come Kvaratskhelia. Il Napoli non deve aspettare, la Juve non si scoprirà: per questo non deve snaturarsi e giocare a calcio come sa. La rinascita di Kvara? Queste sono partite che ti esaltano, l’adrenalina farà il suo corso. Non mettiamo, però, troppa pressione sulle spalle di queste ragazzo che è esploso da poco tempo. Sono cose pesanti da gestire, deve ritrovare la leggerezza del gioco. Se si stacca da tutto questo, oggi può essere determinante”.

Petrazzuolo: “Pareggiare non sarebbe un dramma. Calmi su Kvara, lasciamolo giocare. Su Mario Rui e il dubbio sulla sinistra, vi spiego”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Antonio Petrazzuolo, direttore di NapoliMagazine.com: “Pareggiare non sarebbe un dramma, il Napoli è già forte di un ottimo vantaggio. Sono sicuro che il gruppo di Spalletti stia vivendo questa partita con concentrazione, ma senza ansia. Anche perché si gioca in casa e ci sono tutte le condizioni di poter vivere una bella serata. Kvara in calo? Bisogna lasciarlo libero di giocare come sa. Prima o poi tornerà a venire fuori, nonostante le prime due uscite del 2023 dove non è stato straordinario. Ha avuto comunque un rendimento dignitoso, non è che sia venuto meno del tutto. Da uno come lui ci si aspetta il guizzo in più e sono sicuro che arriverà. La Juventus piazzerà davanti alla porta il pullman, il Napoli dovrà fare attenzione a questa gara che non verrà giocata a viso aperto. Spalletti l’ho sentito sereno nelle sue parole ieri. Il Napoli è una squadra completa, anche nelle scelte il tecnico può svoltare la partita con delle mosse in corsa. Il Napoli è di nuovo in crescita e può solo migliorare dopo la reazione avuta in seguito alla sconfitta con l’Inter. Rui o Olivera? Molto dipenderà dalla presenza o meno di Chiesa nella Juventus, qualche indicazione che giochi l’uruguaiano ci è arrivato e questo dubbio me lo porto fino in fondo. Dubbi non me li aspetto tra Zielinski ed Elmas, col polacco favorito, e tra Politano e Lozano, con il messicano che partirà dalla panchina. Napoli-Juve come verrà decisa? Solo con la grande giocata individuale, soprattutto se la Juventus farà la gara difensiva che tutti ci aspettiamo”.

Claudio Pea: “Spalletti allenatore inferiore rispetto ad Allegri. Milik cacciato via a pedate dal Napoli con ingratitudine. Nessun tifoso della Juve con un po’ intelligenza si aspetta che questa squadra possa vincere lo Scudetto contro il Napoli”

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo è intervenuto Claudio Pea, giornalista e noto tifoso della Juventus: “Sembra che nessuno abbia dubbi sul fatto che Spalletti sia un allenatore migliore di Allegri, ma lui stesso non si è definito un vero allenatore. E’ stato bocciato spesso dai tanti critici del calcio italiano, dal grande Lele Adani in primis… Per me, invece, Allegri è il miglior allenatore d’Europa. Spalletti è un buon allenatore, ma in Italia ha vinto pochissimo e resta inferiore allo stesso Max. Eppure ha già allenato squadre importanti prima del Napoli. Gli azzurri sono lanciati per lo Scudetto, hanno avuto un grande inizio di stagione. E poi ha dato spettacolo finora e prima o poi toccherà anche al Napoli, ed è giusto che lo vincano loro lo Scudetto. Anche perché se non dovesse vincerlo neanche adesso, bisognerebbe preoccuparsi davvero in casa azzurra… La Juventus non può vincere questo Scudetto e non può vincerlo mai, qualsiasi tifoso con un briciolo di intelligenza sa che è così. Contro questo Napoli non c’è partita. De Laurentiis e Agnelli? Dire che uno è l’acqua santa e l’altro il Diavolo è un po’ pretenzioso… Nel Napoli questa sera non ci sono indisponibili, mentre alla Juventus mancheranno tanti campioni e questa è la differenza. E poi da una parte c’è Osimhen, acquistato tra le altre cose con valutazioni di cui nessuno più parla. Noi abbiamo Milik, che il Napoli ha mandato via a pedate nel sedere e con molta ingratitudine, visto che comunque aveva fatto bene al Napoli”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu