Hamsik campione dentro e fuori dal campo. Ieri ha fatto visita ai bambini malati

hamsikCastelvolturno. Se il numero 17 del Napoli è ben voluto da tutti gli abitanti di Castelvolturno, la località dove si allena e vive con la sua famiglia, non è certo solo per i suoi meriti sportivi. Marek Hamsik, infatti, frequenta abitualmente il paese domiziano e qui si comporta come un cittadino qualsiasi, senza mai mostrare alcun atteggiamento da «divo del pallone». Ma soprattutto il campione slovacco è sempre molto disponibile nei confronti del territorio costiero e dei suoi abitanti. Ieri pomeriggio, allora, Marek ha esaudito un singolare desiderio, quello di un suo grosso tifoso: Luigi, un tredicenne di Pianura affetto da una grave malattia genetica. Luigi è completamente immobilizzato e riesce a muovere appena gli occhi, ma i suoi genitori raccontano che «impazzisce» per il centrocampista del Napoli e sarebbe molto felice poterlo incontrare.
Grazie alla organizzazione dell’associazione «Le abilità diverse» dove è in cura, Luigi è riuscito a materializzare il suo sogno. Insieme a tanti altri bambini diversamente abili ha incontrato il proprio campione nella sede dell’associazione a Varcaturo. Scambi di saluti, molte foto e tanti sorrisi. L’incontro è durato a lungo. Si è registrata commozione fra i bambini e i loro accompagnatori. «Anche il calciatore era molto colpito – racconta Luisa Masullo, volontaria dell’associazione – per un’esperienza che arricchisce chiunque». Qualche ora diversa, insomma, per MArek, lontano dai campi da gioco e dalle vicende di Roma.

Il Mattino

Commenti