Benitez pensa ad alcune novità per la Samp: potrebbe esserci una sorpresa tra i pali

Si va in vacanza? Finalmente, sarebbe ora, dopo tanto giocare (51 partite). Sarebbe anche ora di staccare, di alleggerire i piedi e le menti, perché poi c’è chi riprenderà quasi subito coi Mondiali (e intanto si prodiga per convincere il proprio ct), e chi un po’ dopo, col ritiro ed i preliminari di Champions, oppure partirà per altre destinazioni. Ma, intanto, l’ordine perentorio è quello di non mollare assolutamente. Benitez, s’è visto, ama fare le cose per bene e sino in fondo. Tralasciare, passare oltre, non rientra assolutamente nelle abitudini del tecnico spagnolo. Ci sarebbe quota 100 gol da raggiungere (ne mancherebbero sei), ma ci sarebbe pure il muro delle nove vittorie esterne di Mazzarri da abbattere. Insomma, se vogliamo, resta ancora qualche incentivo, qualche stimolo. Anche se, giocoforza, i pensieri cominciano a perdere gli opportuni ancoraggi, le gambe avrebbero bisogno di tregua, e potrebbero arrivare i famosi cali di concentrazione. Cosa che però, ad onor del vero, non s’è verificata al San Paolo contro il Cagliari. E le premesse non mancavano.

Allenamenti. Gli azzurri hanno ripreso ieri gli allenamenti dopo aver tirato un po’ il fiato. Si giocherà domani (ore 15) la penultima di campionato e, tra infortunati e squalificati, a Genova contro la Samp scenderà in campo ancora una formazione inedita. Partiamo dagli squalificati che sono Britos e Dzemaili (tra i più freschi nei rispettivi reparti), ma poi si provvederà a risparmiare chi ha stretto i denti sobbarcandosi anche onerosi straordinari e portandosi dietro anche piccoli e fastidiosi acciacchi. Ecco che hanno dovuto svolgere lavoro differenziato Albiol, Behrami ed Higuain che salteranno il turno, a riposo potrebbe restare anche Reina, sostituito all’ultima da Colombo. Ora in porta potrebbe toccare al pur inedito Doblas (acquistato dopo l’infortunio a Rafael), mentre i quattro in difesa potrebbero essere Mesto (sempre più tonico), Henrique, Fernandez e Ghoulam (Zuniga? ancora boh. . .). Inler e Jorginho la coppia da ricomporre a centrocampo (ma potrebbe subentrare ancora Radosevic), mentre sulla trequarti sembrano un passo avanti Insigne, Hamsik e Callejon (in ballottaggio con Mertens) e davanti di nuovo Pandev, con uno scampolo per Zapata. Domani ancora training mattutino.

Corriere dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 405 volte