Vigliotti: “Perchè hanno chiuso l’ intero San Paolo? Decisioni politiche!”

GIANLUCA VIGLIOTTI, giornalista di Telenapoli Canale 34, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.40 alle 16, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Sampdoria-Napoli? Ci è servito per raggiungere il record di vittorie in trasferte. Sono contento di aver rivisto un ottimo Maggio, rivedere Zuniga ci fa piacere, anche se è stata strana la sua lunga assenza. Mi ha fatto piacere vedere anche Mesto in un ruolo abbastanza nuovo, bravo sia a centrocampo che in difesa. Insigne? E’ un giocatore valido. Il Napoli ha tanti giocatori agili. Con le belle giornate sono migliorati ancora di più. E’ un calciatore da Mondiale. Le decisioni del giudice sportivo? Io l’ho definita indegna la sentenza. Si è parlato di impercettibilità dei cori, è incredibile. Arrivano notizie positive per Ciro Esposito e ci fa piacere. Bisognerà capire dove si potranno giocare Napoli-Roma e Roma-Napoli. In attesa di trovare la soluzione, bisognerà intervenire probabilmente giocando queste due gare altrove. Hanno dato il daspo a Gennaro De Tommaso perché c’era Napoli-Cagliari. Hanno dato due turni di squalifica al San Paolo perché in programma c’è Napoli-Verona. De Tommaso, se farà ricorso, lo vincerà. Sono state decisioni politiche. Perché hanno chiuso lo stadio intero del Napoli e solo la Curva Fiesole a Firenze? Grassani ha le carte in regola per ridurre la squalifica di due turni. Il 100° gol? O chi non ha ancora segnato nel Napoli oppure Callejon, che è stato l’uomo in più quest’anno”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!