Migliorano le condizioni di Ciro Esposito, ancora striscioni in sostegno ieri al San Paolo

Sono in «lieve miglioramento» le condizioni di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli colpito da colpi di pistola prima della finale di coppa Italia a Roma e ricoverato al Gemelli. Lo si apprende da una nota dello stesso policlinico della capitale. «Il paziente – si legge nel bollettino medico – è cosciente e collaborante, la diuresi è ripresa e al momento è stato possibile sospendere la dialisi, la nutrizione enterale è ora integrata da una dieta leggera, i parametri epatici si avviano verso una lenta e progressiva normalizzazione. La persistenza di una falda di pneumotorace destro, nonostante i drenaggi pleurici in aspirazione, comporterà un approfondimento chirurgico nella giornata di domani, lunedì 18 maggio. Nel complesso – riferisce il professor Massimo Antonelli, direttore del Centro di Rianimazione del Policlinico universitario – pur avendo raggiunto una più confortante stabilità, il paziente non ha ancora superato completamente la fase critica». Anche ieri al San Paolo sono stati numerosi gli striscioni per il tifoso azzurro: «Ciro non sbagliare questo rigore per la vita» si leggeva allo stadio e «Ciro, Scampia ti aspetta».

Corriere dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 581 volte