20 anni dalla tragedia: la Roma ricorda Di Bartolomei

30 maggio 1984. Agostino Di Bartolomei scambia il gagliardetto della Roma con Graham Souness, capitano del Liverpool (Getty)

Il capitano giallorosso del secondo scudetto si tolse la vita il 30 maggio 1994, a 10 anni esatti dalla drammatica finale di Coppa dei Campioni persa ai rigori all’Olimpico contro il Liverpool. Stasera a Trigoria una partita per onorarne la memoria

Sono passati venti anni dal giorno della tragedia di Agostino Di Bartolomei. Il capitano giallorosso del secondo scudetto si tolse la vita il 30 maggio 1994, a 10 anni esatti dalla drammatica finale di Coppa dei Campioni persa ai rigori all’Olimpico contro il Liverpool il 30 maggio 1984, esattamente quindi 30 anni fa.

Il nome di Di Bartolomei si lega fra l’altro a quella finale. Agostino riuscì infatti a trasformare il primo rigore romanista, portando la Roma in vantaggio per 2-1 dopo i 120 minuti terminati sull’1-1. I Reds fallirono il penalty con Nicol e quello di Ago fu l’unico vantaggio romanista, poi pareggiato da Neal. Dopo di lui, solo Ubaldo Righetti andò in gol riportando i giallorossi sul 3-3, prima che Rush e Kennedy, complice l’errore di Graziani, dessero la Coppa agli inglesi.

Per ricordare Di Bartolomei in occasione del ventennale della scomparsa, stasera alle 19 si disputerà una partita presso il centro sportivo “Fulvio Bernardini” di Trigoria. Si affronteranno in un’esibizione tra gli Esordienti della Roma (2002) e i 2001 del Cinecittà Bettini, società appartenente all’Academy giallorossa.

Fonte: SkySport

Commenti