Argentina: Fernandez tra i migliori contro la Slovenia. Higuain in fase di recupero

Messi segna ma avverte ancora un disturbo di vomito in campo contro la Slovenia, in amichevole. Resta un mistero intorno alla ”pulce”, uno dei protagonisti più attesi di Brasile 2014. Questo problema del vomito lo accompagna dall’inizio della stagione e si è verificato anche con la maglia del Barcellona, sia in Champions League che in campionato. Lionel è fondamentale per l’Argentina e Sabella lo sa. Un’altra certezza è Fernandez, il difensore del Napoli, tra i migliori in campo contro la Slovenia. Un muro invalicabile, inamovibile sia in coppia con Mascherano che con Garay. Un giovane sul quale il ct ha sempre creduto, lo conosce da tempo e lo ha sempre convocato nelle amichevoli. E Federico quest’anno è cresciuto tantissimo con Benitez. Qualche dubbio invece sulla condizione fisica di Gonzalo Higuain, costretto a saltare anche il secondo impegno amichevole dell’Argentina, quello con la Slovenia appunto. Un problema muscolare ha fermato l’attaccante azzurro e lo ha fatto fermare anche contro Trinidad e Tobago. Sabella però ha avuto anche altre notizie dall’infermeria, positive stavolta. Aguero è recuperato. La forza dell’Argentina sta nel reparto offensivo composto da Messi, Aguero, Higuain, Lavezzi e Palacio ai quali si aggiungono Di Maria e Rodriguez. Una squadra tra le favorite per il titolo finale subito dietro a Brasile, Spagna e Germania. Sabella un mondiale lo ha già vinto, nel 1986 con un certo Diego Armando Maradona. Il commissario tecnico però sa che per arrivare in fondo c’è bisogno di equilibrio ed è per questo che punta su Fernandez. Higuain invece conta di migliorare il suo record di 4 reti, raggiunto in Sudafrica nel 2006. Stavolta Messi e compagni vogliono arrivare fino in fondo.

Il Mattino

Commenti