BRASILE 2014 – cappellano benedice Azzurri, speriamo che arbitraggi cambino

Alla vigilia dell’esordio degli Azzurri ai mondiali del Brasile, sulla nostra Nazionale arriva la benedizione del cappellano, don Massimiliano Gabbricci. Una benedizione doppia dal momento che il sacerdote che ha in cura le anime degli Azzurri, commentando l’inizio dei Mondiali, dice all’Adnkronos: “sono partiti sotto i peggiori auspici. Speriamo che gli arbitraggi cambino rispetto a quanto visto in Brasile-Croazia”. Don Massimiliano segue la Nazionale a distanza ma non fa mancare ai giocatori il suo sostegno, anche spirituale, via sms.

“C’è un clima teso al punto giusto”, racconta il cappellano che si rammarica dell’infortunio ad uno dei giocatori. “Non ci voleva il problema al polpaccio a De Sciglio ma sono certo che faremo una buona gara. Mi auguro che basti”. Il cappellano degli Azzurri torna sulla partita di esordio Brasile -Croazia: “speriamo di non continuare su questa linea con l’arbitraggio. Anche il Papa peraltro aveva espresso il suo auspicio che prevalesse lo sport. Ieri, invece, abbiamo assistito ad un brutto episodio. E’ stato concesso un rigore che non c’era. Un pareggio sarebbe stato più giusto”.

adnkronos

Commenti