Napoli, al funerale di Ciro c’è anche Genny ‘a carogna

Il tifoso del Napoli che la sera della finale di Coppa Italia era a capo della Curva all’Olimpico è in piazza Grandi Eventi per l’ultimo saluto a Esposito. Secondo testimonianza, fu lui tra i primi a soccorrere il giovane ultrà

Genny De Tommaso, il tifoso del Napoli noto come Genny ‘a carogna che la sera della finale di Coppa Italia era a capo della Curva all’Olimpico è in piazza Grandi Eventi a Napoli per il funerale di Ciro Esposito. Secondo testimonianza fu lui tra i primi a soccorrere il giovane ultrà dopo l’aggressione. Saranno gli ultras del Napoli a trasportare a braccio la bara di Ciro dalla camera ardente al luogo dei funerali.

Lutto cittadino – Intanto, il Comune di Napoli annuncia il lutto cittadino nel giorno dei funerali del giovane tifoso morto dopo oltre  50 giorni di agonia nell’ospedale Gemelli di Roma per le ferite di  arma da fuoco riportate negli scontri che hanno preceduto la finale di Coppa Italia, lo scorso 3 maggio. “La città di Napoli – si legge – ricorda commossa e si stringe alla famiglia di Ciro Esposito”. La firma è del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Lo stadio di Scampia porterà il nome di Ciro – Lo stadio comunale in Via Hugo Pratt nel quartiere Scampia, a Napoli, sarà intitolato a Ciro  Esposito. Lo ha deciso la giunta dell’Ottava Municipalità di Napoli, nel cui territorio rientra anche il quartiere Scampia, nel quale Ciro Esposito è nato e viveva. Nel testo della delibera, spiega il presidente della Municipalità Angelo Pisani, si chiede al sindaco di  Napoli Luigi de Magistris di intitolare a Ciro Esposito la Curva A dello Stadio San Paolo.

Fonte: SkySport

Commenti