Manchester City su Albiol, ma lo spagnolo è atteso a Dimaro

Vacanze in archivio, vamos a Dimaro: è il momento di Raul Albiol. Sì a quanto pare potrebbe arrivare già oggi, il faro della difesa di Benitez; l’uomo che, in un modo o nell’altro, è destinato a tenere tra le mani le redini del reparto: che il collega di coppia centrale sia Fernandez, Henrique, Koulibaly o Britos, a dirigere le operazioni toccherà sempre a lui. L’intoccabile: uno dei tre giocatori più impiegati della prima stagione in lingua spagnola.

RIENTRO MONDIALE. E allora, le novità. Quelle che da Napoli rimbalzano in Val di Sole, dove da ieri la squadra è impegnata a gettare le basi del Rafa-bis e dunque di un’annata che, secondo i piani, dovrà proiettare gli azzurri a caccia di un sogno italiano inseguito ormai da anni e di una crescita europea nel nome della Champions. Innanzitutto, però, il presente. E dunque l’arrivo a Dimaro di Albiol, fino a ieri in città insieme con la famiglia a godere degli ultimi spiccioli di relax: un viaggio inizialmente programmato per domani ma, a quanto pare, possibile già oggi. E, dopo Lorenzo Insigne, sarebbe il secondo reduce (e deluso) del Mondiale ad aggregarsi al gruppo. Ieri il difensore spagnolo è stato al centro di una serie di notizie di mercato tanto pericolose (per il Napoli) quanto prestigiose (per lui): gli occhi del Manchester City e di altri club inglesi, su di lui, stando alle notizie diffuse dai media del suo Paese. Da Napoli alla Premier, allora? Nada de nada, non si scherza: perché dopo aver raccontato la storia è stata anche precisata la voglia di Albiol di continuare la sua avventura in azzurro insieme con Benitez. Falso allarme. Non resta che mettersi in forma, allora, archiviare il naufragio brasiliano della Spagna e poi colorare il mondo di azzurro. Con il piglio del leader.

Corriere dello Sport

Commenti