Napoli, De Laurentiis getta la maschera: ”Voglio vincere lo scudetto”

DIMARO – “Voglio vincere lo scudetto, quest’anno faremo tutto il possibile per riuscirci”. Aurelio De Laurentiis ha gettato la maschera, lanciando pubblicamente la sfida alla Juventus nel teatro di Folgarida, durante un incontro con i tifosi. “Ricordo che Mazzarri mi diceva di negare tutto, per quanto riguardava la rincorsa al titolo, perché altrimenti la gente avrebbe preteso troppo e sempre di più, ma io sono una persona onesta e da me non avrete mai bugie. Nel campionato scorso se non avessimo avuto gli infortuni di Zuniga, Mesto, Maggio, Hamsik e tanti altri saremmo potuti arrivare come minimo secondi. Adesso è arrivata l’ora di riprovarci”.
De Laurentiis ha promesso rinforzi. “Sono già arrivati Koulibaly e Michu, adesso stiamo cercando dei centrocampisti adatti al calcio a trazione anteriore di Benitez. Con calma, però: dovranno essere innesti giusti. Non si possono commettere errori sul mercato”, ha messo in chiaro il presidente, attaccando di nuovo il suo ex tecnico Walter Mazzarri. “Avevo offerto 11 milioni per prendere Verratti, all’epoca, mi fu detto da questa persona che ogni tanto faccio di testa mia, che se fosse venuto Verratti lui non lo avrebbe fatto giocare in prima squadra e al massimo lo avrei dovuto dare via in prestito; quindi richiamai quelli del Pescara dicendo che con questo allenatore non avrei potuto più prendere Verratti. Con Vargas feci invece di testa mia e lo presi per 12 milioni. Se però l’allenatore non parla con lui e non gli fa capire come giocare, come fa uno introverso come il cileno a inserirsi e a rendere bene?  Adesso Vargas tornerà con noi qui in ritiro, se Rafa lo vorrà e lo considererà dei nostri ce lo terremo, altrimenti lo venderemo”.

L’APERTURA DI BENITEZ – Benitez aspetta in ritiro l’attaccante cileno, reduce da un buon Mondiale: ”Con il presidente e con Bigon monitoriamo sempre tutto, ma prima di prendere un giocatore vogliamo che sia un uomo adatto a noi al cento per cento. Con De Laurentiis l’intesa è perfetta. Prendere una squadra dalla C, portarla ad alti livelli ed avere il bilancio in attivo e’ una grande impresa. Vargas mi piace, gli parlerò. Deve ritrovare fiducia ed il calore della gente, non è facile ma noi lo aiuteremo”. Sulla lotta al titolo il tecnico spagnolo va cauto: ”Non è vero che siamo favoriti. In partenza ci sono Juve e Roma che l’anno scorso sono arrivate davanti a noi. Poi rivali come Inter, Milan, Fiorentina. Noi non facciamo la corsa su nessuno ma portiamo avanti la nostra idea di gioco per esprimerci al massimo e vincere quanto più sarà possibile”.

ARRIVANO I NAZIONALI – Oggi arriveranno in ritiro Vargas e altri cinque nazionali: Inler, Behrami, Dzemaili, Ghoulam e Gargano. Per loro niente allenamento, però: alla squadra sarà infatti concesso il primo pomeriggio di riposo. In attesa di novità dal mercato, con i nomi di Javi Garcia e Mario Suarez in pole position, De Laurentiis sta organizzando il debutto ufficiale degli azzurri al San Paolo. Dalle 16 di domani saranno in vendita i biglietti per Napoli-Paok Salonicco amichevole di lusso del 2 agosto. I tagliandi (prezzi da 8 a 60 euro) potranno essere acquistati in tutti i punti vendita Lottomatica abilitati.

ssc napoli

serie A
Protagonisti:
aurelio de laurentiis
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 221 volte