Napoli-Fellaini: ora c’è fretta. Per il belga dello United serve uno sforzo di De Laurentiis

United o Napoli? Fellai…ni. Già, perché il Napoli è ancora in attesa di una risposta definitiva da parte dello United circa la volontà dei Red Devils di cedere il giocatore belga in prestito oneroso condividendo anche l’ingaggio dell’ex centrocampista dell’Everton. Condizioni effettivamente dure da accettare, ma Van Gaal non ama le mezze misure e stavolta Fellaini non rientra nel suo progetto. Già, il progetto. Quello che serve per convincere i grandi giocatori ad accettare Napoli. Benitez lo ha detto chiaramente, con riferimento allo stesso Fellaini ma anche a Mascherano che ha preferito rimanere a Barcellona: «Non dipende dagli allenatori o dal sole che può esserci altrove come a Napoli».
Uomo giusto Serve uno sforzo economico, che bisognerà convincere De Laurentiis a compiere. Lo United vuole qualcosa in più dei 4-5 milioni che il Napoli è disposto a sborsare per prendere Fellaini per un anno e pagargli parte dello stipendio. Fin qui le valutazioni di carattere economico, ma nel contesto della trattativa rientrano altri parametri: Fellaini ha dato la sua disponibilità al Napoli, poi bisognerà capire dove lo impiegherà Benitez per il quale il belga è il sostituto di Dzemaili e non di Behrami. Non a caso ieri quest’ultimo ha detto da Amburgo: «Non so se Fellaini è l’uomo giusto per il centrocampo a due». Parole dettate da considerazioni tecniche, non dal feeling mai sbocciato tra Behrami e Benitez. Rafa la pensa diversamente: insieme a Lucas Leiva, secondo Benitez, Fellaini sarebbe perfetto per la sua mediana.

La Gazzetta dello Sport

Commenti